Tags Posts tagged with "tradimento"

tradimento

0 881
Fonte: twitter.com/sscnapoli

Il tifoso napoletano d’estate ha grande passione: lamentarsi. Smaltiti gli entusiasmi o le delusioni per i risultati di coppe e campionati noi Napoletani passiamo l’estate a lamentarci di tutto, di qualsiasi cosa. Ci si lamenta delle cessioni, ci si lamenta di chi rimane, ci si lamenta del presidente, ci si lamenta degli acquisti prima ancora che arrivano, se il giocatore comprato è forte ci si lamenta del prezzo o del contratto, ci si lamenta delle amichevoli, dei prezzi dei biglietti o degli abbonamenti, ci si lamenta della nuova maglia, della seconda maglia e pure della terza maglia, ci si lamenta dello stadio, ci si lamenta dei biglietti regalati, dei palloni, del centro di allenamento, ci si lamenta dei giornalisti e degli opinionisti che a loro volta si lamentano, i papponisti si lamentano dei presidenzialisti, gli abbonati si lamentano degli occasionali, gli occasionali si lamentano degli ultrà, gli ultrà si lamentano un po’ contro tutto.

Quest’anno solo di una cosa non ci si è lamentati, o almeno ci si è lamentati meno del solito: l’allenatore. Si, perchè il buon Sarri ha convinto proprio tutti lo scorso anno raggiungendo un secondo posto su cui solo l’estate scorsa nessuno avrebbe mai scommesso. Il mercato ha deluso tanti, non tanto per gli acquisti che sono stati fatti con intelligenza e che offrono buone alternative al mister, quanro per l’addio, o tradimento, di Higuain.

Quando perdi un campione del suo livello tutto diventa un’incognita, il miglior capocannoniere della storia della serie A non si sostiuisce facilmente e ADL e Giuntoli hanno fatto la scelta, mediaticamente suicida, di non comprare nessun “grande nome” che potesse far sognare i tifosi. Così, fra mille incertezze la palla passa a Sarri, che con il solito entusiasmo ha lavorato con la squadra ottenendo risultati straordinari, per quello che valgono, in precampionato.

Siamo più forti o più scarsi dell’anno scorso? Difficile dirlo, se guardiamo l’undici titolare per dieci inducesimi è rimasto immutato, la squadra conosce i meccanismi a memoria e si muove come un orologio, la panchina al netto degli infortuni si è rinforzata e c’è sicuramente qualche alternativa tattica in più… Ma manca il fuoriclasse, abbiamo tanti talenti, molti campioni ma il fuoriclasse non c’è… o forse si rivelerà durante il campionato.

Non resta che aspettare un paio di giorni per fugure i primi dubbi, anche se oramai sappiamo che non bastano neanche 10 giornate per avere un’idea precisa sul campionato.

Noi come sempre siamo pronti a seguire la squadra, sostenere chiunque indossi la maglia e soffrire e divertirci insieme.. in fondo il bello del calcio è proprio questo.

Paolo Sindaco Russo

0 5987
Foto di Michela Castiglione https://www.flickr.com/photos/micheycast/

Tutti abbiamo un amico, o meglio un conoscente, che non ci sta molto simpatico,  Magari per le sue continue esternazioni fuori luogo, perchè è pieno di sé o perchè spara cazzate a tutti e pretende di essere creduto. Non capisci neanche bene perchè siete amici, avete fatto il liceo e poi l’università insieme e alla fine siete rimasti nello stesso giro, ne vostro giro di amici ad alcuni sta sul cazzo mentre altri lo adorano.

Un giorno di circa 3 anni fa, l’amico si presenta in mezzo a voi con la sua nuova ragazza… Cazzo ma è proprio lei? Quella che andavamo a vedere all’altra facoltà ma nessuno aveva il coraggio non dico di chiederle di uscire, ma di rivolgerle la parola.
E quando se li caca a quelli come noi una così

E invece lui non si sa come è riuscito a portarla in mezzo a noi, e così scopri che quella che ti sembrava irrangiugibile è invece una ragazza simpatica, alla mano. Tutta la comitiva le si affeziona, la apprezza e incomincia a volerle a bene. Lei racconta spesso di quel giorno all’improvviso in cui sì innamorò, lui è felicissimo soprattutto perchè tutti noi amici siamo contenti e alcuni di quelli che lo schidavano iniziano a gurdarlo con una certa ammirazione, soprattutto perchè con lei sono arrivate le sue amiche e al livello di femmine la qualità del gruppo è salita vertiginosamente.

Lui le parla di matrimonio, di creare una famiglia, di comprare casa, fa vedere i progetti della villa che ha in mente di costruire. Ne parla anche in pubblico, alcuni di noi gli credono, altri sanno che comunque rimane un incorregibile cazzaro e così passano gli anni e la proposta seria, concreta non arriva e i progetti rimangono tali. Ma la storia va avanti e per noi amici sembra non ci sia nulla di male, anzi quando prima dell’estate ci lasciamo con grandi abbracci e baci siamo tutti pronti per riaccoglierla al ritorno, abbiamo già in mente un sacco di cose da fare tutti insieme.

Poi durante l’estate non si fa sentire, neanche le sue amiche che oramai erano parte integrante della nostra comitiva non hanno notizie, solo la sorella ogni tanto su facebook scirve peste e corna del cognato. Lui l’aspetta, o almeno così pare, dice che non sa niente e risponde anche male a chi dice che non si sono sentiti per tutto il tempo delle vacanze.

Finite le vacanze quando lui l’aspetta all’aeroporto lei non si presenta, noi l’aspettavamo fuori al solito bar ma niente… non si vede. Dopo qualche giorno fa sapere, tramita la sorella che lei si è fidanzata con uno di quei tipi che proprio ci stanno sul cazzo. Uno di quelli in giacca e cravatta e orologio sul polsino, che ha il posto in banca perchè lo ha ereditato dal papà, con il fratello cocainomane che ama andare a trans, quello con precedenti penali e che recentemente si è scoperto ha amici anche nella ‘ndrangheta, uno di quelli che cambia fidanzata molto spesso ma non si lega mai realmente a nessuna.

All’anem’ ra zoccol’!

Il commento è unanime. Certo lui è sempre stat nu poc’ strunz’ e forse invece di sparare palle e fare promesse poteva fare qualcosa in più per non perderla, lei però ha dimostrato di essere una grandissima zoccola, lei e quella grandissima cessa della sorella, che devono passare i peggi guai mo mo dove stanno!

Noi amici siamo un po’ spaesati, chi si schiera con uno, chi si schiera con l’altro ma in fondo siamo tutti un po’ intossicati… Sappiamo che lui è un pallista di prima categoria, ma adesso che lei butta tutta la colpa su di lui ci sembra solo una scusa per non dire “Sono fatta così, sono una zoccola, voglio tutto e lo voglio subito, i sentimenti sono carta da culo!“, ci suona come la più facile delle scuse con se stessa.

Adesso l’unico modo per levarci l’intossico e continuare a vederci e fare bordello per divertirci come abbiamo sempre fatto, scordiamoci di quella zoccola e teniamoci sto turz’ e penniell’ di amico almeno fin quando non arriva un migliore e speriamo che la nuova ragazza si dimostri dello stesso livello. Poi le amiche della zoccola che sono rimaste con noi, le amiche storiche e quelle che si uniranno al gruppo non sono così male… io credo che possiamo continuare a divertirci.

Ogni riferimento a zoccole, cornuti, cocainomani che vanno a trans, amici della ‘ndrangheta, pallisti e turzi di pennello realmente esistenti è chiaramente voluto, incluso l’augurio di passare un guaio nero!

Paolo Sindaco Russo