Tags Posts tagged with "pianura"

pianura

0 909
Foto di Claudio Gervasio

Ieri pomeriggio alle ore 14.30 allo stadio Simpatia di Pianura si è giocata l’ultima partita d’andata tra Lokomotiv Flegrea-Pianura Calcio un derby tanto atteso valevole per la tredicesima e ultima giornata d’andata del girone B campionato di terza categoria. Atmosfera grigia e da calcio moderno con ben tre camionette della polizia fuori l’impianto e con la Digos sugli spalti che ha diviso pure le rispettive tifoserie.

La squadra di Mister fabio la Nave si è schierata con il 3-4-2-1. Buonocore- Guida-Morelli- Farkas -Cioce Gentile Olisterno- Dellonco Di Mattia-Scarpitti-Laviano. La prima occasione è del Pianura dopo dieci minuti para Buonocore. Subito dopo traversa della Lokomotiv Cioce su punizione coglie la traversa complice una deviazione. I Verde Nero protestano al quindicesimo minuto per un possibile rigore per una scivolata ai danni di Scarpitti.

Nei primi venticinque minuti altre due occasioni per la Lokomotiv con Di Mattia bravo il portiere avversario a deviare in Corner. Partita che diventa molto spigolosa con alcuni colpi proibiti e con un arbitraggio discutibili. Esce Di Mattia per infortunio al suo posto entra Caruso.

Le squadre vanno negli spogliatoi sul punteggio di 0-0. Il secondo tempo inizia con una punizione alta sulla traversa dopo cinque minuti di gioco. Nella parte centrale del gioco partita molto tattica con le due squadre che si controllano bene a vicenda. Alla mezz’ora della ripresa Laviano crossa per Scarpitti bravo il portiere del Pianura a deviare in Corner. A dieci minuti dal termine il Pianura tenta l’eurogoal in seguito ad un disimpegno sbagliato di Buonocore.

Verso la fine del Match da segnalare solo il cambio Palombo per Scarpitti e l’incredibile ammonizione di Dellonco che protesta dopo una mancata espulsione per fallo di reazione dell’avversario. Alla fine 0-0. Una partita molto gagliarda con poco spettacolo e con gli avversari bravi ad annullarsi a vicenda . Ha influito anche la conoscenza reciproca visto che durante la settimana le due squadre si allenano sullo stesso campo. Dopo questo risultato la Lokomotiv conferma la posizione centrale in classifica con 14 punti e il Pianura l’ultimo posto valevole per i Play Off il quinto con 25 punti.

Prossimo turno per la Lokomotiv sempre in casa prima giornata di ritorno con il Cus Napoli.

Questi i risultati del girone B:

Volare Calcio 0 – Vilarricca 2,

Virtus Marano 3 – Montecalcio 0,

Real Puteoli 1- Cus Napoli 0,

Virtus Social Quarto 0 – Atletico Naples 3,

Lokomotiv 0 – Pianura Calcio 0,

Esperia Rione Alto 0 – Virtus panza 0.

Claudio Gervasio

0 848
Il cumulo di amianto non ancora raccolto

Succede spesso di lamentarci delle condizioni in cui versano alcune aree della nostra bellissima città. Non è un mistero che alcune strade isolate, soprattutto nelle aree periferiche, siano ancora oggi utilizzate per sversare rifiuti, spesso altamente nocivi, e risparmiare così i costi di smaltimento. C’è chi oramai è assuefatto allo scempio e si trincera dietro un “Si è sempre fatto”, ma per fortuna, c’è chi denuncia e combatte affinchè le cose cambino, affinchè venga tutelato il diritto alla salute dei cittadini.

È il caso di Sara, una studentessa di medicina che un giorno si rende conto che sulla strada che percorre  per tornare a casa, fra i rifiuti abbandonati, c’è un grosso cumulo di amianto. Via Sartania, nel quartiere Pianura, è a 2 passi dal Parco Nazionale degli Astroni ma a quanto pare non basta questo per dissuadere chi sversa illegalmente.

Sara fa la cosa giusta. Il 6 agosto sporge regolare denuncia alla Polizia sperando che la situazione si possa risolvere in tempi brevi, ma purtroppo diventa l’inizio di una piccola Odissea. Dopo circa un mese viene ricontattata dalla Polizia per sapere dove precisamente ci fosse l’amianto denunciato, gli agenti vanno a controllare, verificano che si tratta di amianto e delimitano la Zona con il nastro segnaletico bianco e rosso. Nulla di più.

Sembra una beffa ma la laureanda in medicina, conoscendo i pericoli cui si va incontro e sapendo quante persone della zona ne siano state vittime, non ci sta, non vuole vedere lei e i suoi cari in pericolo. Da quel momento inizia a chiamare con insistenza tutte le istituzioni competenti per richiedere la rimozione, chiama la Polizia Municipale, viene rinviata da un ufficio all’altro in un continuo scaricabarile di responsabilità Dopo 3 mesi di Calvario riesce, quasi, quasi a venirne a capo. Le viene indicata come persona competente l’Ing. Parente, responsabile delle bonifiche per la Direzione Ambientale – Igiene della Città.

Riesce a contattarlo il 6 novembre e l’ingegnere si dimostra subito disponibile, dichiara che fino a quel momento non aveva saputo nulla della denuncia ed inizia a interessarsi al caso, ma, nonostante le date di rimozione comunicate, il cumulo rimane ancora oggi dove sta. Fine del Plafond di fondi per le bonifiche, così se è giustificato l’Ingegnere che rimanda agli inizi di Gennaio la bonifica, è in corso una nuova procedura di gara che porterà all’affidamente delle attività di bonifica a fine dicembre.

Ora non resta che aspettare gli inizi di Gennaio per vedere se finalmente i cittadini della zona potranno tornare a vivere senza quest’incubo.

Ora è lecito chiedersi che altro deve fare un normale cittadino per vedere rispettati i propri diritti più basilari, anche quando verrà rimosso l’amianto, ci auguriamo in tempi strettissimi, ci chiediamo se sia normale attendere 5 mesi (ammesso che venga rimosso a gennaio) per una bonifica lasciando svariate famiglie in pericolo.

Noi continueremo a sentire Sara e a sostenere questa battaglia che è una delle tante che noi cittadini combattiamo ogni giorno, sperando di poter raccontare la fine di questa storia quanto prima.

Paolo Sindaco Russo

0 700

Sconfitta amara per la Lokomotiv Flegrea a Marano. Sabato al campo Grillo di Marano si è giocata la quinta giornata di andata tra Virus Marano-Lokomotiv Flegrea per il Girone B di terza categoria. I Verde Nero si sono schierati con il 4-3-3: Cantales-Guida-Dellonco-Moretti- Pugliese- Cioce-Gentile-Caruso- Minopoli- Laviano-Scarpitti.

La Lokomotiv ha iniziato a soffrire fin dai primi minuti di gioco la pressione dei padroni di casa, che dopo 10 minuti hanno colpito pure una traversa. Alla mezz’ora di gioco il Marano si porta in vantaggio, grazie ad una ribattuta su un’uscita dal portiere Cantales che per anticipare l’attaccante centrale respinge la palla all’interno dell’area di rigore. Sulla fine del primo tempo i padroni di casa colpiscono la seconda traversa legittimando il proprio dominio.

Nella ripresa cambio di Mister Fabio La Nave fuori Pugliese apparso sottotono dentro Vettura. I Verde Nero nella ripresa alzano la pressione cercando di più la via del gol del pareggio. A Metà della ripresa secondo cambio della Lokomotiv dentro Palombo per Scarpitti. Al 32 minuto della ripresa bella punizione di Cioce ben parata dal portiere maranese, subito dopo bella palla gol per Caruso che spreca da buona occasione. Verso la fine del match ultimo cambio della disperazione fuori Gentile dentro Sansone, che però non produce gli effetti sperati nonostante l’altissima pressione dei Flegrei che costringono la Virtus Marano a rintanarsi nella propria area di rigore. Alla fine Virtus Marano 1-Lokomotiv Flegrea 0 .

I Verde Nero per quanto prodotto nella ripresa avrebbero meritato sicuramente l’1-1.

Questi i risultati del Girone B di Terza categoria:

Volare Calcio 1-Virtus Quarto 3,

Virtus Marano 1-Lokomotiv Flegea 0,

Virtus Panza1-Pianura calcio 2,

Montecalcio 2-Atletico Naples 1904 0

,Interpianurese2-Cus Napoli 0,

Esperia Rione Alto 0-Real Puteoli 0

Claudio Gervasio

0 1277

Sabato pomeriggio si è giocata a Cavalleggeri alle ore 14.30 presso il campo del CUS di cavalleggeri Cus Napoli – Lokomotiv Flegrea, prima giornata valevole per il campionato di Terza Categoria Girone B Napoli. Da notare i circa 300 spettatori in gradinata, numeri considerevoli vista la Categoria.

La Lokomotiv di Mister La Nave si presenta in campo con un 4-3-3.:Cantales in porta, Franco- Guida- Dellonco- Moretti- Cioce- Palombo- Ambra- Laviano- Scarpitti- Minopoli. Dopo una fase di studio, il Cus si rende pericoloso al decimo e al quindicesimo minuto con conclusioni che terminano sempre al di fuori dello specchio della porta. Subito primo cambio per I Verde Nero, Cioce risente di un problema alla coscia al Quarto d’ora del primo tempo, subito pronto a subentrargli Corteggiano, uno dei nuovi acquisti della Lokomotiv.

Al venticinquesimo minuto Laviano, dopo una serpentina in area, viene atterrato dal difensore in maglia rossa, l’arbitro indica senza indecisioni il dischetto, Minopoli realizza portando sullo 0 a 1 la partita. Nemmmeno il tempo di gioire, che durante uno scontro di gioco Ambra si procura una grave lesione allo zigomo, esce tra lo spavento generale ed entra al suo posto Cierro.

A fine primo tempo il Cus ha due buone occasioni per il pareggio ma non le sfrutta adeguatamente. Sulla seconda palla goal concessa da registrare un errore difensivo di Moretti. Gli Ultimi dieci minuti del primo tempo vedono i verdenero in controllo senza troppi problemi.

Il secondo tempo si apre come I primi quarantacinque minuti. Quando la partita sembra in una fase di stallo ecco che Scarpitti proprizia l’autogoal per lo 0-2. da Notare l’esultanza dell’esterno verdenero che corre sotto la curva scattandosi un “selfie” con la tifoseria alle sue spalle. Subito dopo Cantales reattivissimo su un tiro dalla distanza, ma subito dopo lascia il campo per lasciare spazio a Cioce S.

Gli ultimi quindici minuti la Lokomotiv il gioca in dieci, Scarpitti reagisce ad uno scontro di gioco, rosso diretto per il ragazzo di Quarto. Nonostante ciò I Verde Nero chiudono il Match con un Eurogoal di Laviano che gira a Volo da centrocampo mettendo la palla all’incrocio dei pali. Rimane il tempo per l’ultima sostituzione, fuori laviano, che si prende gli applausi a a scena aperta del pubblico, e dentro Sansone. Buona la prima per i verdenero che non dimostrano un gioco brillantissimo ma riescono a sbaragliare gli avversari mettendo in mostra individualità eccelse. Ci si domanda con un rodaggio ed un gioco più fluido dove possano arrivare questi ragazzi.

Cus Napoli 0 – Lokomotiv Flegrea 3

Virtus Panza 1- Interpianurese 2

Atletico Naples 4-Volare Calcio 1

Villaricca 0-Virtus Marano 1

Pianura Calcio 1-Virtus Social Quarto 0

Rinviata Montecalcio -Esperia Monte Alto,

ha riposato il Real Puteoli

Claudio Gervasio