Tags Posts tagged with "dioussè"

dioussè

0 789

Bentornati alla rubrica prepartita di Soldatoinnamorato.it! Domenica alle 15.00 il Napoli sfiderà l’Empoli al Castellani, dopo un avvio di campionato deludente e un solo punto conquistato sui sei disponibili. La partita, oltre ai tre punti, offre parecchi spunti di interesse: la necessità di vincere del Napoli per evitare che le polemiche di queste settimane degenerino; la prima da ex di Hysaj e Valdifiori, oltre che naturalmente di Sarri, tutti e tre perni del miracoloso Empoli che da sicura retrocessa stupì tutti salvandosi senza patemi ed esprimendo il miglior gioco del campionato; la rivincita per la sconfitta nel girone di ritorno della stagione scorsa, quando il palleggio dei toscani, per un tempo in formato Bayern Monaco, umiliò il Napoli di Benitez; l’applicazione della squadra di Giampaolo che ha messo alle corde l’Inter nel turno precedente contro i dubbi sulla tenuta del Napoli, devastante finchè tutto gira per il verso giusto, ma che sistematicamente si sgonfia quando cala fisicamente.

Veniamo alle formazioni: i padroni di casa schiereranno la formazione tipo, con Skorupski tra i pali (reduce da una pessima prestazione contro l’Inter), la difesa a quattro formata da Zambelli, il goleador Tonelli, Barba e Mario Rui, il centrocampo con Zielinski e Croce ai lati del giovane talento Dioussè e infine il giocatore chiave della squadra Saponara a supporto di Pucciarelli e Max Maccarone. Il Napoli si schiererà a specchio con Reina in porta, Maggio e probabilmente Ghoulam esterni, Koulibaly in vantaggio su Chiriches nonostante gli impegni in Nazionale per un posto di fianco ad Albiol, il centrocampo titolare Allan-Valdifiori-Hamsik e Insigne alle spalle di Higuaìn e uno tra Callejòn e Gabbiadini con lo spagnolo favorito per essere rimasto a Napoli durante la pausa a studiare gli avversari insieme all’allenatore.

Tatticamente la partita sarà molto dura: l’Empoli non può contare su un uomo come Eder che due settimane fa ha letteralmente umiliato Albiol e lanciato la Sampdoria verso un pareggio che appariva impronosticabile, ma si difende con grandissimo ordine e ha un’ossatura centrale notevole; Tonelli è concentrato e non lento sul breve oltre a essere pericoloso sui calci piazzati, di Dioussè si parla come uno dei migliori esordienti in assoluto di questa stagione e Saponara è una sicurezza. Proprio da quest’ultimo il Napoli dovrà guardarsi: né Maccarone né Pucciarelli hanno grande accelerazione e per i nostri centrali è più facile marcare uomini del genere che giocatori veloci e tecnici, ma Saponara con i suoi inserimenti può tagliare a fette qualsiasi difesa deconcentrata oltre a essere un ottimo “collante” tra attacco e centrocampo. Per il resto occhio a Mario Rui, uno dei migliori terzini della passata stagione, anche se sul suo lato troverà la catena Allan-Maggio più che affidabile per dinamismo e velocità.

Il Napoli ha bisogno, per vincere questa partita, di tenuta fisica e mentale. L’Empoli, quando perde palla, cerca di recuperarla velocemente ma una volta sfumato il pressing è capace di chiudersi in un blocco alto, stretto e ordinato molto difficile da superare: il Napoli dovrà eludere la prima pressione con il palleggio, affidandosi in particolare ad Hamsik che si sta dimostrando più che adatto a questo ruolo, e poi riuscire a far girare il pallone più velocemente di come ha fatto nelle ultime uscite, dando ampiezza con la spinta dei terzini, imprevedibilità con le accelerazioni di Insigne e le aperture di Valdifiori e profondità con la coppia d’attacco (per questa partita Callejòn è probabilmente più adatto di Gabbiadini visto che ci dovrebbe essere spazio dietro la difesa, spazio che lui può attaccare coi suoi inserimenti alle spalle del terzino per poi finalizzare velocemente, magari con uno dei suoi destri al volo). Per concludere, Insigne nelle prime due partite di campionato ha tentato la conclusione 14 volte e il Napoli è la squadra che è andata più spesso al tiro, segnando tre gol in due partite, niente di eccezionale ma nemmeno sintomo di un attacco sterile; è necessario che aumenti l’efficacia, per poter supplire ai problemi in difesa (sperando che comunque Sarri riesca a ridurli).

PROBABILI FORMAZIONI

EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski, Zambelli, Tonelli, Barba, Rui, Zielinski, Dioussè, Croce, Saponara, Pucciarelli, Maccarone.

NAPOLI (4-3-1-2): Reina, Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam, Allan, Valdifiori, Hamsik, Insigne, Callejòn, Higuaìn.

Roberto Palmieri

©RIPRODUZIONE RISERVATA – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione dell’autore e della fonte, Soldato Innamorato o www.soldatoinnamorato.it