Buoni & Cattivi – Inter Napoli e le fiche di legno

Buoni & Cattivi – Inter Napoli e le fiche di legno

0 875
Fonte: sscnapoli.it - (photos di Italo ed Alessandro Cuomo)

La mente dell’uomo vive di pochi semplici comandi, quando poi si tratta di donne questi comandi diventano ancora più semplici, quasi primitivi. Un po’ come un computer il cervello dell’uomo che ragiona sul suo relazionarsi con una donna funziona su un sistema binario: si/no, ci provo/non ci provo, me la dà/non me la dà, etc. etc.

L’uomo è stupido, siamo stupidi dobbiamo ammetterlo e quando ci troviamo di fronte a una ragazza con cui per noi è difficile relazionarsi la bolliamo come fica di legno e non analizziamo un nostro eventuale fallimento. Magari cambiando approccio potremmo riuscire a creare un varco, studiando le sue debolezze e approfittando di un errore riusciamo a rompere gli equilibri, a diventare interessanti ai loro occhi, perchè no potrebbe scapparci un bacio in un momento in cui lei abbassa la difesa… e da quel momento in poi la cosa più difficile diventa gestire la serata.
Provarci insistemente? Lei potrebbe prenderla male e si rischia di perdere il famoso “Filippo e il panaro”, rilassarsi un attimo? Mai! La situazione che era andata in nostro vantaggio potrebbe sfuggirci di mano. C’è bisogno di equilibro se si vuole portare lei, o il risultato, a casa. E fino all’ultimo si resta nel dubbio che tutto vada a monte e che ci dovremmo giustificare con gli amici accusando lei di essere una “fica di legno”.

L’Inter è più scarsa del Napoli, inutile girarci intorno, ma vincere a San Siro non è mai facile, se non avessimo vinto eravamo tutti pronti a inventare scuse: avremmo chiamato l’Inter fica di legno. Invece Sarri per la prima volta ha fatto una partita da squadra matura, ha cambiato approccio quando necessario cercando gli inserimenti di Insigne centrale, ha attaccato da entrambe le fasce ma per il goal ha dovuto attendere un errore dell’inter. Da qui in poi il Napoli ha incredibilmente gestito, ha evitato grossi pericoli e anche se non è riucito a raddoppiare ha portato a casa il risultato… Non esistono fiche di legno ma uomini incapaci di relazionarsi!

Cattivi: Non ho idea di chi metterci, Allan per il passaggio sbagliato che poteva darci il 2 a 0? Mertens perchè ha preso solo il palo? Vi giuro non lo so. Per cui oggi, come a Natale, siamo tutti più buoni e quindi… niente cattivi.

Buoni: altro problema, devo dirne solo 3. Hysaj voglio citarlo perchè ha fatto realmente un partitone, come pure Koulibaly che finalmente ha iniziato a spazzare senza leziosità quando non sa che fare, i tre giovanotti di centrocampo pure hanno fatto molto bene e sarebbe da folli non citare Callejon. Il migliore però, come quasi sempre quando si gioca in trasferta, è sicuramente Insigne, forse cerca troppo la giocata ma oramai se lo può permettere.