Solidarietà con le vittime del sisma – i 10 motivi per donare...

Solidarietà con le vittime del sisma – i 10 motivi per donare il sangue, SEMPRE

0 914
Un'immagine di Amatrice oggi - da Sky TG24

Oggi è una giornata terribile, ancora una volta il terremoto spazza via case e vite. Mentre già comincia la solita sequela di polemiche, pubblicità ed altro, c’è chi, meritoriamente, è andato a donare il sangue. Chi scrive è donatore da tempo, e sa come ancora oggi ci sia un problema con le riserve di sangue: Lazio e Campania, per dirne una, sono molto al di sotto dell’autosufficienza. Qui al Soldato Innamorato siamo uomini d’amore, e il sangue lo buttiamo pure aggratis. Ecco cosa il nostro meraviglioso sindaco, Paolo Russo, ha scritto per motivare perché bisogna SEMPRE donare, e negli ospedali e non a privati. Un vero e proprio decalogo:

10) MERENDINA GRATIS – C’è gente che va alle mostre e alle inaugurazioni solo per partecipare gratis al buffet, quando donate il sangue vi offrono una merendina e un succo di frutta e non dovete fare finta di apprezzare installazioni postmoderne di artisti semisconosciuti.

9) FA FIGO CON L’INFERMIERA/DOTTORESSA – siamo tutti cresciuti con i film in seconda serata delle reti libere e il sogno di un’infermiera come Nadia Cassini o una dottoressa come Edwige Fenech ci ha accompagnato molto spesso. Le possibilità sono di circa una su un milione ma comunque vanno onorate! Donando il sangue l’infermiera vi guarda con gli occhi della riconoscenza ed è già un buon inizio, poi vi chiede le vostre abitudini sessuali e alimentari e si può creare una certa intimità.

8) PUOI AIUTARE QUALCUNO SENZA DARE SOLDI – Non fate la dichiarazione dei redditi quindi non donate il 5 per mille? Non avete soldi da donare perché non avete manco soldi per campare? Ne avete pochi e non sapete a chi donarli? Donare il sangue è gratis e vi risolve il problema “A chi lo dono”, i medici sceglieranno per voi e di certo andrà a qualcuno che ne ha bisogno.

7) SEMBRATE PERSONE SERIE – Potete essere disoccupati per scelti che passano la vita all’Eurobet, potete essere figure mitologiche metà uomo metà sedia del Bar sotto casa, potete essere talmente sfasulati che indossate più tempo il pigiama che i vestiti per uscire (che in tal caso comunque somigliano il pigiama) ma quando donate il sangue vostra madre avrà uno di quei rari momenti in cui non si vergogna di parlare di voi, le ragazze smettono di guardarvi schifati (almeno per un attimo) e gli amici quando dicono “Nun fa nu cazz’ ra matin’ fin’e a’ ser'” dopo aggiungeranno un però! Se poi siete già persone serie diventerete anche generose.

6) ANALISI GRATIS – Vi arrivano a casa analisi dettagliate, vi fanno una bella visita. Donando abitualmente potrete seguire l’andazzo di colesterolo, trigliceridi etc. e sapere quando è bene diminuire la dose di ‘nzogna quotidiana.

5) EVITATE QUELLI DELL’AVIS – Quando camminando per strada vi si fionda addosso con la delicatezza di Policano negli anni d’oro un omino che vi dice “Vogliamo donare il sangue?” Potete dirgli “L’ho appena fatto!” Vi assicuro che è l’unico modo per fermarli di colpo e poter proseguire la vostra passeggiata senza essere seguiti per alcune decine di metri. Purtroppo non funziona con i venditori di calzini…

4) QUALCUNO VI VUOLE BENE – Chi riceve il vostro sangue e i suoi cari vi vorranno per sempre bene anche se non sanno chi siete, ogni volta che qualcuno a un semaforo vi augura la morte per motivi di viabilità, voi avrete la benevolenza di qualcuno che compensa gli effetti della bestemmia.

3) MEGLIO DI UN”LIKE” SU FACEBOOK PER I BAMBINI MALATI – Ogni tanto su Facebook qualcuno chiede un like per i bambini negli ospedali e cose simili. Non ho idea di cosa possa fare un bambino con un like e neanche come possa utilizzarlo il suo medico curante. Però ho una vaga idea di quanto possa essergli utile un sacca di sangue.

2) NON SI LAVORA – Avete diritto a un giorno di riposo, non vale per gli individui del punto 7 dove il problema non si pone ma per tutti gli altri un giorno di riposo retribuito fa sempre piacere.

1) TANTO IL SANGUE LO BUTTIAMO OGNI GIORNO – Non è meglio donarlo che buttarlo?

Se vi abbiamo convinto non vi resta che informarvi sugli orari in cui è possibile donare negli ospedali, anche perché, purtroppo, l’emergenza del sisma in Italia centrale durerà per qualche tempo.

Paolo Sindaco Russo – Giovanni Savino