La Juve pensava di comprare Higuain come l’Udinese prese Jankulovski

Il Napoli è una grande società

La Juve pensava di comprare Higuain come l’Udinese prese Jankulovski

0 1852

Nello sciocchezzaio del calciomercato abbiamo pure dovuto leggere che Higuain sarebbe andato alla Juve per una manciata di milioni e una serie di contropartite. Tutte riserve della Juve: Rugani, Pereyra, Zaza e persino Sturaro! Non sappiamo se la colpa della diffusione di queste notizie sia la fantasia dei giornali oppure la fantasia della Juventus. Perché ci vuole coraggio per presentare un’offerta del genere!

Evidentemente a Torino il calendario si sarà fermato al 2002… Quando ad esempio il Napoli vendeva Jankulovski all’Udinese per 3 miliardi e mezzo più il famigerato Pavon… Seguirono i prestiti dei due “fenomeni” Pineda e dell’indimenticabile Montezine…

Epperò, va detto, pure a Napoli sembra essere fermi a quegli anni, almeno a quanto è possibile leggere sui social network. Leggendo Facebook e Twitter i tifosi si sono fatti prendere da una smania di commentare negativamente l’operato di De Laurentiis. Eppure, a pensarci bene, il Napoli ne uscirebbe alla grande sia con la permanenza di Gonzalo che con la sua cessione. E ciò sarà possibile grazie al fatto che il presidente non farà sconti sulla possibile vendita del Pipita. Se Higuain resterà a Napoli, la squadra potrà contare ancora su uno dei migliori attaccanti del mondo. Se invece Gonzalo andasse via, le casse societarie sarebbero piene di soldi: oltre 90 milioni da investire sul mercato.

I tifosi dovrebbero essere abituati ormai a queste eventualità. Ne sono da esempio la cessione di Lavezzi, ma ancor di più quella di Cavani. Con i 60 milioni incassati dalla vendita del Matador il Napoli acquistò Higuain, Callejon, Mertens, Albiol e Koulibaly.  In un caso o nell’altro De Laurentiis ha già dimostrato ampiamente di saper fare squadre competitive a prescindere dalle impuntature dei calciatori.

Ora toccherà ad Higuain scegliere. De Laurentiis ha già scelto, per lui El Pipita non si tocca, anzi gli ha proposto un rinnovo mostruoso con un ingaggio strepitoso da oltre 7 milioni all’anno. Ecco perché, con un sol colpo, il presidente ha smentito tutti gli irriducibili papponisti. E’ vero, al momento il Napoli ha acquistato “solo” Giaccherini e Tonelli. Ma appare ovvio che prima di acquistare bisognerà comprendere chi resterà in maglia azzurra, a cominciare da Higuain, ma pure Gabbiadini, Valdifiori, El Kaddouri, David Lopez. Tutti calciatori che andranno sostituiti degnamente nel caso andassero via. Del resto la rosa del Napoli è pur sempre la seconda migliore del campionato, i titolarissimi di Sarri sono tutti validi, c’è bisogno solo di allargare la rosa offrendole maggiore profondità nella alternative. Ecco perché è ingiustificata questa frenesia dei tifosi per gli acquisti a tutti i costi.

Troppi tifosi del Napoli hanno già dimenticato cosa accadeva appena 15 anni fa, quando persino l’Udinese poteva venire a prendersi i nostri migliori calciatori pagandoli due soldi e offrendo contropartite assurde. Proprio come lo ha dimenticato la Juve e alcuni quotidiani. Il Napoli è una grande società, pur con numerosi difetti. E qualche difetto ce l’hanno pure i tifosi di questa squadra. Perché non si può non gioire nel vedere il nostro Napoli che sbatte la porta in faccia alla Juventus. Se fosse stato pure simpatico il signor Aurelio, forse in città si starebbero spellando le mani per gli applausi. Ma, purtroppo, Aurelio è effettivamente antipatico oltre che un buon comunicatore solo a giorni alterni.

Valentino Di Giacomo

SEGUICI E COMMENTA CON NOI SU FACEBOOK SULLA PAGINA DI SOLDATO INNAMORATO E SU TWITTER@SurdatNammurat

©RIPRODUZIONE RISERVATA – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione dell’autore e della fonte, Soldato Innamorato o www.soldatoinnamorato.it