Mosca: salviamo la biblioteca Dante Alighieri

Mosca: salviamo la biblioteca Dante Alighieri

0 1072

Dal nostro inviato a Mosca:

La storica biblioteca 183, intitolata a Dante Alighieri e situata nelle vicinanze dell’Università statale di Mosca, rischia di chiudere. Attiva sin dal 1955, la biblioteca promuove la diffusione della cultura italiana, e ha oltre ventimila fondi, che andranno divisi e quindi definitivamente persi, oltre al licenziamento di gran parte del personale.

Lo sfratto doveva avvenire il 30 aprile, ma la mobilitazione ha permesso di ottenere un rinvio, senza però garantire nessuna certezza al futuro della Dante. Anche la comunità italiana di Mosca si è mobilitata, e si attende una presa di posizione netta anche da parte delle rappresentanze di Roma in Russia.

Perché è importante parlarne su “Il Soldato innamorato” e invitarvi a firmare la petizione? (Ecco il link) La biblioteca è ciò che noi vorremmo anche nelle nostre terre: un posto dove studiare, leggere, un luogo d’aggregazione. La Dante è inserita nel tessuto sociale del quartiere Gagarinskij, ed è un punto di riferimento anche per gli italiani a Mosca.

Salviamo la Dante Alighieri! E attenzione, perché chi non firma rischia di finire nel girone degli ignavi… :)

Giovanni Savino

©RIPRODUZIONE RISERVATA – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione dell’autore e della fonte, Soldato Innamorato o www.soldatoinnamorato.it