Perdono il Posillipo e l’Acquachiara, vince la Canottieri

Perdono il Posillipo e l’Acquachiara, vince la Canottieri

0 741
Foto di Claudio Gervasio

Mercoledì alle ore 17.00 si è giocata la diciasettesima giornata (4 di ritorno) tra Posillipo – Pro Recco in una Scandone deserta visto l’orario ma con la presenza del Ct della Nazionale Italiana Sandro Campagna. Nel Posillipo da notare il giallo dell’assenza di Valentino Gallo.

Il giocatore ha detto normale avvicendamento , anche se sembra che ci sia stato un diverbio dopo il derby perso con Occhiello e sia stato punito. Le due squadre si sono schierate così Posillipo: 1 Caruso, 2 Cuccovillo, 3 Marinic Kracig, 4 Foglio, 5 kikovac, 6 Russo, 7 Renzuto, 8 Briganti, 9 Buslje, 10 Saviano, 11 Dolce, 12 Iodice, 13 Negri. Pro Recco: 1 Tempesti, 2 Di Fulvio, 3 Mandic, 4 Figlioli, 5 Giorgetti, 6 Sukno, 7 Giacoppo, 8 Aicardi, 9 Figari, 10 Bodegas, 11 Fondelli, 12 Gitto, 13 Pastorino.

Prima azione ad opera della Pro Recco con un tiro di Fondelli a 7.28, in seguito la Pro Recco teneva bene in difesa, nell’azione seguente bella parata del secondo portiere della Nazionale Tommaso Negri.Ancora attacco dei Liguri, con una traversa di Di Fulvio e rete di Aicardi a 3.33 dalla fine del primo parziale . Un minuto dopo Sukno segnava lo 0-2, 20 secondi dopo Klikovac a 2.36 dalla fine accorciava le distanze 1-2. a 1.09 Negri parava ancora su Giorgetti. Il primo parziale terminava sull’1-2.

Pronti via e il Posillipo con Dolce completava la rimonta 2-2. Nel corso del parziale però la Pro Recco allungava con Sukno, Mandic e Figlioli che portavano all’intervallo lungo il punteggio sul 2-5. Il terzo quarto si apriva con il 3-5 di Buslje ma Figari sull’azione seguente ricacciava indietro il Posillipo per il 3-6 reccherino. A questo punto il Posillipo tentava di riportarsi in partita ma il tiro i Dolce veniva deviato dalla difesa e Tempesti non aveva problemi a parare. Sukno segnava ancora per il massimo vantaggio dei Pluri campioni 3-7. Dopo una controfuga sprecata dal Recco , ecco la marcatura di Renzuto per il 4-7. A questo punto il Posillipo si riversava in attacco, ma il Recco con la solita difesa non faceva nemmeno tirare il Posillipo, sull’azione seguente rete di Mandic per il 4-8. Prima dell’ultimo intervallo andavano in rete Saviano e Di Fulvio con un bel tiro dalla distanza per il 5-9 che chiudevano il penultimo parziale.

Nell’ultimo quarto la Pro Recco legittimava la sua superiorità con le marcature di Aicardi, Figlioli, Fondelli , per il Posillipo in rete Marinic Kracig per il definitivo 6-12. Questi i parziali:(1-2), (1-3), (3-4), (1-3) Alle ore 19.30 sempre in vasca è scesa la Canottieri Napoli che ha battuto per 9-7 la Pallanuoto Trieste. Per il sodalizio di Mergellina i due protagonisti sono stati Bruguljan autore di 3 reti e Mattiello con due. Questi i parziali:(3-1), (3-3), (2-2), (1-1). Alle ore 20.20 con diretta su Rai Sport è scesa in vasca in trasferta l’Acquachiara a Verona contro la Bpm Pn Sport Management un bel Match tra terza e quarta, come testimoniato dalle dichiarazioni di Ferrone dell’Acquachiara e dal capitano Andrea Razzi dei Veneti. Il primo quarto si chiudeva in perfetto equilibrio con le marcature due per parte di Petkovic e S.Luongo , le altre due reti ad opera di Razzi-Marziali.Il secondo parziale si apriva con un mini break nei primi 3 minuti per Verona per il 5-3. In seguito si andava all’intervallo lungo con il punteggio di 7-3.

Con le marcature di Coppoli-Di Somma- Deserti centro boa con molte presenza nella nazionale Italiana e Vergano. nel secondo tempo reazione dell’Acquachiara con un 2-3 grazie alle segnature 2 di Valentino G, Razzi, Lanzoni, Deserti per il 9-6. Ultimo parziale con poche reti di Coppoli,Deserti e Gitto per il definitivo 11-7 Verona. Nelle interviste di fine partita parlavano i due tecnici. Baldineti tecnico Verona iniziava nel fare i complimenti all’Acquachiara, comprendeva il rilassamento dei suoi uomini dopo aver praticamente chiuso il Match sul 7-3 con un grande pressing e si mostrava contento per la vittoria. Per l’Acquachiara parlava Roberto Brancaccio che sostituiva lo squalificato Palo De Crescenzo dichiarava che la chiave del Match è stata l’aggressività dei Veneti, soffrendo anche una delle squadre più forti in attacco del campionato. Infine aggiungeva che la sua squadra ha subito troppi goal in contropiede. Dopo questi risultati Canottieri al quarto posto con 33, Acquachiara con 32 e Posillipo con 30. Sabato 27 febbraio ci sarà proprio il Derby alla Scandone ore 16.00 tra Acquachiara-Canottieri e Posillipo che andrà a giocare in Liguria contro la Rari Nantes Sori ore 15.00.

Claudio Gervasio