Napoli, Firenze e Colonia – La vigliaccheria degli uomini non ha confini

Napoli, Firenze e Colonia – La vigliaccheria degli uomini non ha confini

0 811

Succede che mi ero proposta di scrivere qualcosa sulla ragazza di diciannove anni morta a Napoli a causa di un aborto. Al Cardarelli, il più grande ospedale del sud. E potevo dire tante cose. Dal fatto che la fortuna è un fatto di geografia, alla malasanità, e invece ho notato un’altra cosa.

Succede che ho notato che in un solo periodo ho sentito di Gabriella, una donna, una diciannovenne. Di Ashley, una donna. Delle tante donne stuprate a Colonia la notte di Santo Stefano.

Donne, tante. E tanto distanti tra loro geograficamente. Tutte vittime di due violenze. Una fisica, per due di loro definitiva, l’altra mediatica.

Succede che le storie di queste donne si sono confuse tra il chiacchiericcio patinato dell’audience.

La storia di malasanità e di incapacità per una donna di autodeterminarsi in quanto tale, al sud, scegliendo liberamente di come disporre del suo corpo.

La storia di una ragazza ammazzata da un uomo.

La storia di donne stuprate a Colonia

E allora le distanze si accorciano e tutto il mondo diventa paese.

E mentre urlate che dovete difendere “le vostre donne”, una di queste muore in sala operatoria per una interruzione di gravidanza e i giornali cercano lo scoop della diciannovenne e le urla diventano folclore tra le mura di un ospedale.

E Ashley, da vittima di un omicidio, per la sola colpa della bellezza, diventa complice di un gioco erotico che solo voi avete creato. Andando a puntare ancora il dito contro il capro espiatorio della diversità che lava le vostre coscienze. Lo stesso che avete usato a Colonia.

Per questo succede che non riesco a parlare di Gabriella e di malasanità oggi. Ma riesco solo a pensare a quanta mala mentalità ci sia. Senza radici, senza bandiere. Ovunque.

E’ questo il filo rosso che ha collegato Napoli, Firenze ed è arrivato a Colonia. Un unico filo la cui matassa è la vostra vigliaccheria. La vigliaccheria degli uomini che non sanno amare. La vigliaccheria degli uomini che non sanno rispettare.

Chiara Arcone