Buoni & Cattivi – Napoli Sassuolo e festeggiare l’onomastico

Buoni & Cattivi – Napoli Sassuolo e festeggiare l’onomastico

0 1081
Fonte: sscnapoli.it - (photos di Italo ed Alessandro Cuomo)

“Auguri Nicola!”
“Grazie! Ma perchè?”
“Come? Oggi è il tuo onomastico!”

Era un 6 dicembre sul finire del secolo scorso quando chiamai un amico conosciuto in estate per fargli gli auguri, in quel momento venni a sapere che il resto d’Italia non festeggia l’onomastico.

Più deluso di quando avevo scoperto che Babbo Natale non esiste mi ero trovato di fronte a questa verità che proprio non riuscivo a capire: perchè la gente non festeggia il proprio nome?
Io, Paolo, il 29 giugno ho il piacere di festeggiare con tutti i Paolo e Pietro del mondo e quando non c’erano i social network a ricordarci i compleanni di tutti l’onomastico era l’occasione per sentire qualcuno che non sentivi da un po’ ed era bello vedere quanta gente si ricordava di te e ne approfittava per farti gli auguri e scambiare due chiacchiere.

Ricordare i compleanni di tutti non è  facile, ne ricordi una decina e quando la tecnologia non era così diffusa e invasiva invece il nome… come te lo dimentichi un nome? Ed ecco che l’onomastico è  un’occasione in più per fare festa.

Si, perchè mentre il resto del mondo festeggia solo il compleanno noi facciamo una festa in più, l’onomastico, mentre gli altri ci chiedono perchè, noi gli rispondiamo “Perchè no?” Se voi siete allergici alla gioia e alieni alla felicità non ci scassate il sasiccio, noi vogliamo festeggiare anche il fatto che qualche secolo fa è morta una persona con il mio stesso nome, problemi?
Noi vogliamo festeggiare anche il fatto di aver battuto il Sassuolo in casa… Coccos’ a deciere?

Le gioie vanno godute, succhiate fino al midollo finchè durano, se non vi piace il problema è vostro, non nostro!

Cattivi: Reina, ti vogli bene, ti amo ma con quell’uscita mi hai tolto 20 anni di vita! Visti i risultati hai fatto bene ma alla prossima ti mando la ricevuta della farmacia a casa. Jorginho oggi ha sbagliato un po’ troppo ci ha abituato a prestazioni migliori. Il peggiore Albiol, non ha giocato male ma l’ingenuità sul rigore per un attimo ha fatto risvegliare i fantasmi del passato.

Buoni: anche oggi 3 nomi sono veramente pochi Hamsik onnipresente e i goal passano dai suoi piedi, su Higuain che altro dobbiamo dire? Cos’altro si può aggiungere? I numeri sono formidali ma non rendono l’idea della bellezza di tutto quello che fa, aggiungiamo che oggi ha fatto anche un goal normale… una furia. Migliore di stasera però e Callejon, come sempre macina km e tatticamente è l’ago della bilancia di squadra, oggi trova finalmente il goal e l’assist, uno così fa la differenza.

Paolo Sindaco Russo