Insigne? Il condannato Conte e il precedente Bruscolotti

L'ostracismo verso i napoletani

Insigne? Il condannato Conte e il precedente Bruscolotti

0 1159

Non sono un tifoso della Nazionale italiana di calcio. Il conflitto di tifo l’ho risolto un’estate del 1990 quando Diego mi pose l’aut aut per decidere da che parte dovevo stare. E io scelsi. In quelle “Notti magiche” non potei che scegliere Lui e la Sua Argentina che beffò ai rigori la nazionale di Azeglio Vicini.

Da quel tempo ho seguito in maniera altalenante la maglia blu Savoia che rappresenta l’Italia. Mi sono appassionato tanto al mondiale successivo perché il condottiero di Usa 94 fu uno dei miei calciatori preferiti di sempre: Roberto Baggio. Ma era un tifo individuale, assai più che per la squadra.

Quando l’Italia vinse ai rigori i mondiali contro la Francia partecipai alle feste come quando si va ad un compleanno di un cugino lontanissimo, senza sussulti. Felice solo perché i transalpini non mi stanno assai simpatici. Nulla di più. E nulla di paragonabile all’emozione (negativa) di quando Diego da Ct dell’albiceleste venne scaraventato fuori dai mondiali in Sud Africa dalla Germania di Muller.

Insomma della nazionale Italia non me ne frega niente. Tanto più da quando sulla panchina italica siede il “condannato” (copyright Fabrizio D’Esposito sul Fatto, ma lui si riferisce a Berlusconi) Antonio Conte.  Se prima di tanto in tanto guardavo qualche partita della nazionale, oggi non la seguo per niente.

Ho appreso oggi dell’esclusione di Insigne dai convocati di Antonio Conte, ci sono però quei fenomeni di Stefano Okaka, Pellè e Simone Zaza che alla Juve vede il campo con il binocolo. L’unico calciatore del Napoli convocato è Manolo Gabbiadini, un altro che l’erba la calpesta quanto i pensionati in libera uscita ai giardini pubblici. Ogni commento tecnico a queste scelte sarebbe ridicolo… Parlano le evidenze…

Sarà che sono cresciuto da bambino vivendo l’ostracismo dei Ct italici verso capitan Bruscolotti. Sarà che mi sento napoletano e non italiano. Mi spiace per Lorenzo, ma gli dico: guagliò, ma che te ne fotte?!

vDG

Twitter: @valdigiacomo

#ilCaffèMiRendeTifoso

SEGUICI E COMMENTA CON NOI SU FACEBOOK SULLA PAGINA DI SOLDATO INNAMORATO E SU TWITTER @SurdatNammurat

©RIPRODUZIONE RISERVATA – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione dell’autore e della fonte, Soldato Innamorato o www.soldatoinnamorato.it