Cos’è la musica di Pino Daniele? Il sentimento di una città

Cos’è la musica di Pino Daniele? Il sentimento di una città

0 1290
Pino e Massimo

Al Flash Mob per Pino Daniele, lanciato da Soldato Innamorato, hanno risposto in tanti, postando le sue canzoni, inviandoci i loro video anche da fuori Napoli. E ascoltare le note di Pino in un tranquillo un condominio milanese, sentire la sua voce riecheggiare nel silenzio di un vialetto londinese e persino nella piazza Rossa a Mosca è stato davvero emozionante, così come lo è stato toccare con mano quanto sia ancora amato da noi napoletani.
Nessuno muore sulla Terra finchè vive nel cuore di chi resta”.
Se è così, allora, Pino non ci ha mai lasciato. E come potrebbe?
La sua non è semplicemente musica, ma è un sentimento, che cambia di volta in volta al ritmo dei suoi accordi sulla chitarra.
E’ il rimpianto delle estati da ragazzi intorno al falò a cantare le sue canzoni.
E’ il sorriso ripensando ai filoni passati con i compagni di scuola in villa comunale.
E’ la consapevolezza di essere nati in una Terra dannatamente bella e disgraziata che molti vorrebbero vedere senza speranza e che invece non si arrende. Da secoli.
E’ la ribellione verso chi ti vuole piegare, umiliare e che va preso a cinghiate.
E’ la speranza in una società più giusta per tutti, senza guardare il colore della pelle.
E’ il rispetto per chi lavora duramente mantenendo la sua dignità.
E’ l’allegria ingiustificata, magari solo perché ti svegli e c’è il sole.
E’ il dolore che ti attanaglia nel pensare a chi non c’è più.
E’ la solitudine quando nessuno vuole ascoltarti.
E’ l’euforia dei vent’anni quando senti di avere il tuo futuro fra le mani.
E’ la malinconia per la prima giornata di pioggia alla fine dell’estate.
E’ la spensieratezza che ti prende semplicemente andando a spasso con un amico.
E’ la passione per un amore non corrisposto che hai vergogna di confessare anche a te stesso.
E’ l’ironia che non ci fa prendere niente troppo sul serio.
E’ l’amore per la nostra città, incondizionato, testardo, che a volte ti fa incazzare per quanto sia ingiustificato, ma che sta lì ostinatamente.
E non se ne va.
Proprio come l’amore nostro per te, Pino.

Sabrina Cozzolino