Se Gianni Improta e Agostinelli commentano Diego… Programma inguardabile

Deliri e confusione in tv

Se Gianni Improta e Agostinelli commentano Diego… Programma inguardabile

0 773
Maradona e Agostinelli

Sulla crisi azzurra piomba Diego Armando Maradona: “Sarri non è da Napoli, io avrei confermato Benitez“. Allo scetticismo che si respira in città nei confronti del tecnico toscano-partenopeo si aggiungono i macigni di Diego. Perchè quando Maradona parla di Napoli e del Napoli fa sempre un certo effetto.

E’ il pensiero di Diego, rispettabile, condivisibile pure. Ma che di certo non aiuta a portare tranquillità nell’ambiente azzurro. Così come quando Maradona parla di De Laurentiis: “Non potrò mai allenare il Napoli perché non potrei mai andare d’accordo con lui“.

Il D10s parla in un programma televisivo di un canale regionale, Piùenne, chissà quanto avrà sborsato l’emittente campana per avere in esclusiva questa intervista a Diego. Il conduttore è l’abile e navigato Michele Plastino, ma il parterre è davvero deprimente. Uno dei motivi per cui da anni difficilmente il mio telecomando accende certi canali. Guardando per qualche minuto il programma (perché poi non ho più retto alle sciocchezze che si dicevano in studio) ho avuto la stessa impressione che mi ha fatto visionare le prime partite di questo Napoli di Sarri. Confusione. C’era Maradona e poi a commentare le sue parole una pletora di opinionisti ed ex allenatori di più che dubbio valore. Un po’ come nel Napoli dove c’è Higuain, qualche altro buon calciatore e poi i Maggio, gli Hysaj e i Jorginho.

A pontificare sul lavoro di Sarri c’era persino Agostinelli, ex ex ex allenatore che a Napoli ricordiamo tutti, ma solo perché lo vorremmo dimenticare… Un giornalista di classe e sagacia come Xavier Jacobelli affiancato a “mister livore” Gianni Improta che già vaticinava, chissà secondo quali informazioni in suo possesso, che questo in corso sia un anno di transizione e che De Laurentiis abbia già l’allenatore per il prossimo anno. Deliri.

Deliri a cui si aggiungevano i fastidiosissimi incisi di vari “signor nessuno“, quei tipi che vanno in tv e si compiacciono da soli nel mentre si applicano in un incerto italiano a declamare una serie di vuotaggini e teorie insensate. A compensare almeno c’era un professionista di lungo corso come Massimo D’Alessandro che, piaccia o no, ha il polso e l’esperienza per poter affrontare determinati argomenti.

Facciamo i complimenti a Piùenne e a Michele Plastino per essere riusciti ad ottenere queste dichiarazioni certamente importanti di Maradona. Ma io, lo confesso, per quanto sia innamorato di Diego e fondatore della Chiesa Maradoniana di Napoli, proprio non ce l’ho fatta a guardare il programma. E’ inutile avere Maradona se poi non riesci ad affiancargli opinionisti e competenti. Un po’ come è inutile avere Higuain se poi hai tanti altri calciatori che non sono alla sua altezza.

Valentino Di Giacomo

Twitter: @valdigiacomo

#ilCaffèMiRendeTifoso

SEGUICI E COMMENTA CON NOI SU FACEBOOK SULLA PAGINA DI SOLDATO INNAMORATO E SU TWITTER @SurdatNammurat

©RIPRODUZIONE RISERVATA – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione dell’autore e della fonte, Soldato Innamorato o www.soldatoinnamorato.it