I Red Hot Chili Peppers plagiano Enzo Di Domenico.

I Red Hot Chili Peppers plagiano Enzo Di Domenico.

0 2925

Collaborare al Soldato Innamorato è un esperienza fantastica, vivi la napoletanità in tutte le sue forme, la redazione è un covo di pazzi che ogni giorno è capace di rievocare fatti e storie appartenenti alla nostra città
Stamattina il nostro Gennaro Prezioso ha fatto una scoperta clamorosa, un fatto che potrebbe cambiare il volto della musica Internazionale.
Spesso capita che i nostri pezzi, insieme a tante belle idee nascono per caso , piccoli pezzetti di discussione che si trasformano in articoli per la nostra rivista on-line.
In una di queste discussioni il nostro Gennaro ci porta a conoscenza di una scoperta clamorosa: I Red Hot Chili Peppers, con la loro canzone Under The Bridge, hanno plagiato un brano del nostro maestro di musica partenopea Enzo Di Domenico.
La canzone in questione si chiama Paura, un clamoroso successo uscito negli anni 70, all’inizio non ci credevo, ma dopo aver ascoltato varie volte , mi sono dovuto ricredere.
Premetto che non sono un esperto di musica, non possiedo quello che si chiama “ Orecchio Musicale” allora per non prendere una cantonata cerco di consultare un esperto vero. Dopo diversi minuti persi a pensare chi potesse darmi una mano in questo difficile compito, mi viene in mente l’unico e solo musicista ad orecchio che conosco: Carminuccio ‘A Miseria. Carmine è un talento nato, non ha mai studiato musica, non sa leggere uno spartito, però con la sua fisarmonica riesce a riprodurre qualsiasi pezzo, gli bastano due note è immediatamente ti dice il nome della canzone.
Lo raggiungo sul suo posto di lavoro, lo trovo nell’intento di far parcheggiare una signora in un posto al quanto angusto, dopo svariati tentativi la signora desiste e se ne va via.
Non è come pensate, Carmine non fa il parcheggiatore abusivo, lui è un signore, lo chiamano la miseria perché quando in gioventù durante le serate guadagnava un sacco di soldi facendo la posteggia, il giorno dopo era quasi sempre disperato, perché i soldi se li bruciava con i cumpagnielli suoi, e immancabilmente cadeva in miseria.
Oggi il suo lavoro non esiste più, la maggior parte dei ristoratori non li fa più entrare nei locali, dove li accettano nessuno più lascia le mance, per questo oggi gira attorno ad un parcheggio comunale dove cerca di vendere fazzoletti , accendini e cose per la casa.
Lo chiamo e gli offro un caffè, quando andiamo al bar gli chiedo la consulenza, ma senza spiegare la questione, con il mio smartphone mi collego a Youtube e faccio partire la canzone dei Red Hot, dopo pochissimi secondi mi guarda e mi dice : “ Facile, la canzone si chiama Paura, e la canta Enzo Di Domenico” .
A questo punto faccio andare tutta il brano, lui mentre l’ascolta rimane stupito, perché dall’intro aveva giurato che fosse la famosa canzone Napoletana, mi ha raccontato che insieme a Catena era il brano che cantava sempre quando fu incarcerato ingiustamente a Poggioreale per qualche anno.
Lui è un estimatore di Enzo Di Domenico, conosce tutti i suoi brani, Da Passione Eterna , Ad Annamaria, e tanti altri brani, fino ai tanti successi scritti per le decine di cantanti Napoletani.
Adesso noi di soldatoinnamorato.it chiediamo giustizia, può sembrarvi impossibile una cosa simile, ma non lo è, perché il maestro negli anni ha scritto brani che sono stati ripresi da cantanti di tutto il mondo, per questo chiediamo hai Red Hot di riconoscere a Enzo Di Domenico, se non la paternità, quanto meno l’ispirazione per l’intro suggestivo e onirico di Under The Bridge, quell’arpeggio reso celebre dalla figura enigmatica e maledetta del loro chitarrista storico, John Frusciante. Chiediamo a questi mostri sacri del rock mondiale di scendere dalla loro di avorio, prendere il primo aereo per l’Itala, atterrare a Capodichino, prendere il primo taxi per Casalnuovo e baciare le mani al maestro. Vi sembriamo esagerati? Fate una ricerva su internet e ascoltate in successione i due brani e vedrete che abbiamo ragione.

Il Maestro Enzo, ha ispirato anche loro.

Marco Manna.

©RIPRODUZIONE RISERVATA – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione dell’autore e della fonte, Soldato Innamorato o www.soldatoinnamorato.it