Tags Posts tagged with "basket"

basket

0 31

48374296_2076869075959262_5809619076649058304_nOggi alle ore 16.00 al palazzetto dello Sport di Casalnuovo si è disputata l’ undicesima giornata del campionato Old West di Basket girone D tra Napoli Palermo. Il primo tempo finisce con un più 17 dei siciliani(26-43). Il penultimo quarto termina con il punteggio di 44-56 per i siciliani. Nell’ultimo quarto i padroni di casa aumentano l’intensità difensiva è trovano un break di 15-3 che porta la partita all’overtime sul 59 pari. Il match si chiude subito al primo tempo supplementare sul 67-60 con Napoli che concedeva solo un canestro agli ospiti.

A fine partita parlava il coach di Napoli Lulli che faceva i complimenti ai suoi ragazzi per la reazione avuta dopo il brutto inizio, evidenziando come nei secondi 25 minuti Palermo avesse realizzato solo 17 punti  a fronte dei 43 della prima parte. Aggiungeva che Gazineo ha risposto bene alla fiducia mostrata con una super prestazione. Infine dichiarava che  era contento dei due punti guadagnati soprattutto per l lavoro fatto in settimana. Con questo successo Napoli sale a quota 10 punti in classifica generale. Prossimo impegno nel Lazio contro Palestrina squadra che al momento è posizionata la quarto posto in classifica generale con 16 punti stesso punteggio dei cugini di Roma.

Fonte foto:Napoli Basket.it

Claudio Gervasio

0 47

20180517_210149_resizedOggi pomeriggio a Casalnuovo dopo molti anni, in una categoria che di certo non appartiene a questi due club, è ritornato il Derby di Basket  Napoli-Caserta valevole per le decima giornata del campionato B1 girone D. In settimana i padroni di casa sapendo della rivalità tra le due tifoserie, hanno cercato di spostare la partita al Palabarbuto per ospitare i 500 spettatori napoletani e i 200 casertani, ma l’assessore Borriello ha detto no perché sono iniziati i lavori per le Universiadi. Infatti il palazzetto di Casalnuovo ha il problema che mancano i divisori e la Seleco Napoli aveva fatto presente questo problema al commissariato di Acerra, che purtroppo ha indetto il prefetto di Napoli  a vietare la trasferta alla tifoserie ospite. Tutto ciò ha rappresentato una vera e propria sconfitta per lo sport. Il primo quarto è terminato 13-20 per Caserta. Il primo tempo è terminato 34-38 per gli ospiti.  Il terzo quarto 51-57. Nell’ultimo parziale reazione dei padroni d casa, che riescono a mandare la partita all’overtime sul 69 pari. Nel primo tempo supplementare Napoli si porta sul più cinque di vantaggio (74-79), ma la capolista Caserta riesce a portarsi al casa il match vincendo con il punteggio di 76-78.

Claudio Gervasio

0 111
Foto di Claudio Gervasio
Foto di Eric Wong
Oggi alle ore 18.00 si è giocata la seconda giornata del Campionato B1 di Basket girone D tra Napoli Virtus Arechi Salerno. primo Derby stagionale. Partita che si è disputata a Casalnuovo a causa dei lavori che ci sono al Palabarbuto per le  Universiadi del 2019. Il primo quarto è terminato 25-16 per i padroni di casa. Il primo  tempo è finito in parità 38-38. Nel terzo quarto invece la compagine ospite ha messo la freccia allungando sul più 5(56-61) alla fine Salerno ha vinto il suo primo Derby stagionale per 71-85 riscattando la sconfitta casalinga con Caserta. Per Napoli è la seconda sconfitta consecutiva.

Claudio Gervasio

0 109

20180517_210149_resizedOggi pomeriggio alle ore 18.00 a Roma ha debuttato la nuova proprietà del Napoli Basket con Grassi Tavassi al timone contro la Luiss Roma. Ecco il quintetto ospite:  Guarino, Di Viccaro, Malagoli,  Dincic, Milani. Il primo quarto è terminato 21-17 per i capitolini. Il primo tempo è finito con i partenopei in vantaggio 35-39.  Il terzo quarto i padroni di casa hanno diminuito il gap di svantaggio sul 50-51. Alla fine la Luiss Roma ha vinto con il punteggio di 75-68.

Claudio Gervasio

0 904

20180203_181303_resizedOggi pomeriggio alle ore 18.15 al Palabutangas di Monteruscello si è giocata la quattordicesima giornata del campionato Basket  di pPomozione girone A tra Pik and Roll Pozzuoli-Lokomotiv Flegrea Basket. Ecco i due roster: Marra, Adamo, Buonanno,  Saggiomo, Benevento, Amazio, Sannino, Di Pinto, Apuzzo, Pietropaolo, Sabbatino, Iannone. All Scotto Di Luzio. Lokomotiv Flegrea: Di Francia, Cipollaro, Guadagnino, Del Gais, Imparato Ariante, Conte , D’Acunto, Di Fusco, All Maddaluno. Partono subito bene i padroni di casa con un 4-0 firmato Saggiomo e Apuzzo con un canestro da sotto per il 4-2, risponde Di Francia con una bella penetrazione 4-2. A 8.03 dal termine dle primo quarto la Lokomotiv Flegrea si porta in vantaggio grazie ad una tripla di Del Gais. 4-5. A  metà tempo Pietropaolo accorcia le distanze per l’8-10. In seguito parziale di o-5 ospite siglato dalla seconda tripla di Del Gais e dai liberi di D’Acunto per l'(8-15) a 1.17 dal termine del primo intervallo. Ariante sigla un libero e a pochi secondi dal termine  bomba di Del Gais per ‘8-19. In questo quarto la differenza l’ha fatta la difesa ospite e l’ottima percentuale da tre di Conte e Del Gais.

Il secondo quarto inizia con un canestro dei padroni di casa e i liberi segnati da Conte 11-21. In seguito lo stesso cestista sbaglia un canestro incredibile sotto canestro in contropiede. Iannone  per il (14-21) a 7.31 dal primo intervallo riuscendo a concretizzare pure il tiro supplementare. Conte da sotto canestro per il 14-23 a metà tempo. Amazio da sotto canestro per il -8 (22-30) A 3.37 dal primo intervallo lungo. Un tiro libero di Apuzzo riporta in carreggiata Pozzuoli per il -5(25-30) a 2.40 dal termine del secondo quarto, subito dopo bella stoppata di Di Francia. Lo stesso playamaker ospite con una bella penetrazione a 24 secondi dal termine per il 24-32 punteggio con il quale si andava a riposo. In questo quarto la Lokomotiv Flegrea ha difeso abbastanza bene.

Il terzo quarto inizia con i canestri di Ariante, Amazio e Iannone che decretano il 30-34. A 7.49 dall’ultimo intervallo Amazio sigla il libero per il 31-34. A questo punto sale in cattedra Ariante che porta la Lokomotiv Flegrea in vantaggio 31-40. A. 47 dal termine Pozzuoli si riavvicina con il libero di Benevento 35-40. Ariante in contropiede a 3.46 dalla fine del terzo quarto per il 8(35-44). A 2.41 dall’ultimo intervallo Amazio riduce le distanze 37-44. In seguito Apuzzo viene espulso facendo guadagnare un tecnico e un antisportivo alla Lokomotiv Flegrea che però non sfrutta a dovere questa possibilità. Ariante con una tripla da otto metri chiude il terzo quarto sul 37-49. Nell’occasione dell’espulsione di Apuzzo, bravo Di Francia a calmare Conte.

L’ultimo quarto inizia con il canestro da sotto di Di Fusco e il canestro di Saggiomo per il -12 a 8.07 dal termine. A metà del quarto Pozzuoli con due triple riapre il match firmando un parziale di 8-0 portandosi sul 47-51 a 2.50 dalla fine delle ostilità. Sul finale di gara gli animi si accendono di nuovo e un cestista di casa viene espulso. Conte, Del Gais e Ariante chiudono il match sul 47-58. Terzo successo consecutivo della Lokomotiv Flegrea che ha gestito molto bene il match. In ombra Imparato Cipollaro.

Pik And Roll Pozzuoli: Iannone 12, Saggiomo 9, Adamo 7, Amazio 7,Pietropaolo 5, Apuzzo 3, Buonanno 2,Benevento 2, Marra, Sabbbatino, sannino, Di Pinto. All Coach Scotto Di Luzio

Lokomotiv Flegrea: Del Gais 17, Conte 13, Ariante 10, Di Francia 9, Di Fusco 6, Imparato 2, D’Acunro 2, Cipollaro, Guadagnino. All Coach Maddaluno.

Arbitri: Imperato Salvatore di Quarto(Na)

Scotto lavina di Bacoli(Na)

Claudio Gervasio

0 245

20171223_202912_resized

Stasera alle ore 20.30 si è giocata la tredicesima giornata del campionato di A2 Ovest tra Cuore Napoli Basket-Mocada Agrigento. Vigilia vissuta con dei rumors di mercato sul lungo di 2.20cm Sergio Cuccarolo di scuola Benetton Treviso. La squadra di coach Russo Troiano si è presentata sul parquet del Palabarbuto di Fuorigrotta senza il suo miglior realizzatore Carter. Da sottolineare prima dell’inizio del match la premiazione dell’ex cestista di Napoli Mimmo Morena, la squadra dei migranti Tam Tam di Castel Volturno ospite della società azzurra e la contestazione del pubblico partenopeo che prima della partita ha lanciato sul parquet delle sfere di Natale per chiedere maggior impegno.  Ecco i due quintetti: Per Napoli Sorrentino, Nikolic,Mascolo, Basabe, Mastroianni. All Russo. Per Agrigento: Zugno, Evangelisti, Cannon, Guariglia, Williams. Primi punti di Basabe sotto canestro per il 2-0, pareggia subito Guariglia. A 8.3o dal primo intervallo sempre Basabe per il 4-4. Due bombe di Nikolic Matsroianni  a metà del primo quarto portano Napoli in vantaggio sul 12-9. I padroni di casa a 2.18 dal primo intervallo incrementando il vantaggio grazie alla tripla di Mastroianni che porta il punteggio sul 21-15. Pepe per Agrigento a 1.42 dimezza lo svantaggio sul 21-18. Capitan Maggio con un nuovo canestro dal perimetro per il nuovo pi 6(24-18) ad un minuto dal primo intervallo. A 26 secondi dal termine Cannon realizza due tiri liberi per il 24-20. IL primo quarto si chiude con il canestro da due di Nikolic e la tripla di Evangelisti che determinano il 26-23.

Il secondo quarto inizia con il canestro di Williams i 4 punti consecutivi sotto le plance di Vangelov e il canestro da sotto di Lovisotto per il 30-27 di Napoli a 8.30 dall’intervallo lungo. In seguito Agrigento prende il sopravvento e Pepe determina il 32-43 a 5.12 dall’intervallo lungo. Mascolo interrompe il parziale negativo  realizzando un canestro, ma non il tiro aggiuntivo e il punteggio recita 34-43. A 2.37 dal termine con una tripla Sorrentino riporta Napoli al -6 (39-45). Il Cuore Napoli Basket grazie ad una difesa forte realizza un parziale riuscendo addirittura sul finale di quarto a riportarsi in vantaggio 46-45  grazie alla bella penetrazione di Mascolo e a Vangelov che domina sotto canestro, ma si va all’intervallo lungo sul punteggio di 46-48 grazie alla tripla di Pepe e ad un canestro dello stesso lungo napoletano, che tocca il ferro dopo il suono della sirena.In questo primo tempo Napoli ha mostrato voglia di lottare, dimostrando però carenze sotto le plance e in difesa soprattutto dal perimetro. Nell’intervallo lungo è intervenuta pure la blogger napoletana Anna Trieste sul parquet.

Il secondo tempo si apre con Nilkolic che riesce ad impattare il punteggio, ma subito dopo Pepe realizza ancora una tripla per il 48-51.A 5.25 Napoli si riporta in vantaggio sul 58-57 grazie ai due liberi di Vangelov e alla tripla di SorrentinoCannon risponde subito a 5.05 dal termine del terzo quarto per il 58-59. In seguito nuovo vantaggio dei partenopei con i cinque punti consecutivi di  Nikolic che determinano il 62-59 a 4.16 dalla fine del terzo quarto. Parziale di 7-0 completato da Napoli con il recupero palla di Mascolo che fa riscaldare tutto l’impianto di Furigrotta. Subito dopo Basabe commette il quarto fallo personale e viene immediatamente chiamato in panchina da Coach Russo. In seguito Agrigento torna in vantaggio sul 61-65, ma Vangelov impatta 65-65. Ambrosin con quattro canestri a pochi secondi dal termine riporta Agrigento in vantaggio 65-69 e Vangelov chiude il quarto realizzando il 67-69.

L’ultimo quarto  inizia con il libero di Ambrosin per il 67-70. In seguito ancora Ambrosin con una tripla per il 67-73 a 8.32 dalla fine delle ostilità.Fioravanti Cannon portano il punteggio sul 69-73 a metà tempo. In seguito il Play Maggio riporta Napoli in partita con una tripla 72-75, ma sul capovolgimento di fronte Williams realizza una tripla mortifera a fil di sirena per il 72-78. A tre minuti dal termine Napoli si gioca l’ultima carta Basabe che appena rientrato sul parquet si produce in una bella stoppata. Mascolo Pepe Ambrosin portano il punteggio sul 76-82, però i siciliani firmano un parziale di 0-4, arrivando al massimo vantaggio(76-86) grazie ai canestri di Cannon Pepe. Alla fine la partita si chiude sull’81-89, grazie al parziale di 5-0 di Napoli negli ultimi secondi per merito di una tripla di Fioravanti e il tiro da due di Nikolic. A fine partita la squadra contestata con dei cori di disapprovazione da una sparuta fetta di pubblico per l’ennesima sconfitta stagionale. la salvezza a questo punto per Napoli si fa sempre più complicata. Sicuramente la mancanza della stella Carter in alcuni momenti della partita si è rivelata un fattore.

Cuore Napoli Basket-Moncada Agrigento 81-89 (26-23; 46-48; 67-69)

Cuore Napoli Basket: Sorrentino 13, Basabe 9, Fioravanti 6, Mastroianni 6, Mascolo 12, Vangelov 17, Ronconi ne, Puoti ne, Gallo ne, Maggio 7, Bordi ne, Nikolic 11. Coach Russo

Moncada Agrigento: Cannon 22, Zugno 1, Evangelisti 11, Cuffaro ne, Magro ne, Williams 20, Ambrosin 12, Guariglia 2, Pepe 17, Lovisotto 4. Coach Ciani

Arbitri: Caforio, Marota, Valzani.

Claudio Gervasio

0 986

20171112_152232_resized Ieri pomeriggio alle ore 15.20  davanti a circa 200 spettatori al comunale di Lusciano(in provincia di Caserta) si è giocata la quarta giornata dal campionato di Seconda Categoria girone A tra Lusciano-Lokomotiv Flegrea. Formazione dei padroni di casa: Di Bartolomeo,Sirio, Aversano, Cantone,Ponticielli,Palmieri, Costanzo, Frondella, Di carluccio   Esposito, Maisto. Panchina: Terzo, Petrillo, Paovico, Di Caprio, Corrado         All.Fabozzi. La Lokomotiv Flegrea si è schierata con il 4-3-1-2. Pugliese, Cimmino, G.Sorrentino, Borges, Magurno, Martusciello, M.Sorrentino, Laudiero, Nicolella, Costantino, Di Mattia. Panchina: Bastelli, Palombo, Franco, Grazioso, Daniele.  All Pizzo. Dopo i primi minuti di studio, al quattordicesimo minuto punizione di Costantino bloccata da Di Bartolomeo. Al ventidueesimo minuto bravo Pugliese in uscita per anticipare Maisto. Al venticinquesimo minuto bravo ancora l’estremo difensore flegreo che al venticinquesimo minuto respinge in corner una conclusione di Esposito all’interno dell’area di rigore che prova a sfruttare un errore di Cimmino in fase d’impostazione. Nel finale di tempo l’arbitro De Paoli ammonisce per proteste Costantino. In seguito prendono il giallo pure Cimmino  Di Carluccio e Cantone. Verso la fine del primo tempo Maisto sfiora la rete di testa, ma Pugliese salva sulla linea di porta con le proteste del pubblico di casa che chiedeva il gol. Il primo tempo si chiude sullo 0-0. Un Lusciano molto compatto, ha cercato più volte di impensierire la retroguardia  flegrea in contropiede posizionata leggermente troppo alta sul rettangolo verde di gioco.

Pronti via e nella ripresa il Lusciano si porta in vantaggio. Pugliese respinge il tiro di Frondella, ma sulla ribattuta si avventa Esposito che segna l’1-0 facendo esplodere l’intero comunale. Reazione immediata della Lokomotiv Flegrea che al cinquantatreesimo minuto pareggia con un colpo di testa di Cimmino sugli sviluppi di un corner battuto da Sorrentino. Al cinquantottesimo minuto esce per un infortunio muscolare Borges e entra Franco. Il difensore ospite in dodici minuti si fa espellere per doppia ammonizione. In seguito entra Grazioso per Di Mattia, con Nicolella che avanza in attacco da seconda punta al fianco di Costantino.  A metà del secondo tempo miracolo di Pugliese che devia in corner la conclusione di Frondella. Al settantaquattresimo minuto Costantino ci riprova su punizione, ma ancora una volta blocca Di Bartolomeo. Negli ultimi minuti di gioco la Lokomotiv Flegrea abbassa il baricentro per riuscire a portare a casa il pareggio. Nel finale di partita da segnalare l’ammonizione per M. Sorrentino , il cambio Daniele per Laudiero e l’ammonizione per Grazioso. Ultimo brivido per gli ospiti Frondella che si ritrova a tu per tu con Pugliese bravissimo ancora una volta a salvarsi respingendo il tiro, tra le proteste dei dirigenti ospiti per un fuorigioco di un metro non fischiato dall’arbitro. La partita termina con il punteggio di 1-1. Alla luce di questo risultato, la Lokomotiv Flegrea si porta seconda in  classifica a quota 10 punti. Prossimo impegno domenica in casa contro Falciano.

Ieri pomeriggio alle ore 18.00 a Giugliano si è giocata la quarta giornata del campionato promozione di Basket Girone A tra la neopromossa A. S. D. Giugliano-Lokomotiv Flegrea Basket. Ecco i due quintetti. Per i padroni di casa: Liguori, Fedele, D’Alterio, Morlando, Montanino. Coach. Amoroso. Per la Lokomotiv Flegrea: Di Francia, Cipollaro, Ariante, Imparato,  Conte. Partenza con molta intensità da tutte e due le squadre. Gli ospiti si portano in vantaggio con il punteggio di 4-7 a 7.40 dal termine del primo quarto grazie ai contropiedi di Cipollaro .Ariante a 4.58 dalla fine del primo quarto, finalizza un tiro supplementare incrementando il vantaggio dei verde nero sul (6-12). Gli ospiti finalizzano ancora un contropiede grazie ad Imparato per il 6-14. A questo punto Giugliano aumenta l’intensità difensiva riuscendosi a riportare in scia, chiudendo il primo parziale in svantaggio sul 15-20. I padroni di casa a fil di sirena falliscono pure una tripla. Nel secondo quarto primi canestri della Lokomotiv Flegrea siglati da Conte Di Fusco sotto canestro che determinano il più 8(16-24) a 7.52 dall’intervallo lungo. Un antisportivo fischiato ad Imparato e un fallo tecnico fanno spegnere la luce ai flegrei causando un calo mentale e Giugliano recupera portandosi addirittura in vantaggio grazie pure ad una tripla sul (28-24). Nella parte centrale del quarto i padroni di casa allungano chiudendo in vantaggio il primo tempo sul 31-24. Un parziale davvero incredibile di 16 a 4.

Al rientro sul parquet Giugliano si porta al massimo vantaggio sul più 9 (33-24). Un parziale di 0-3 dei verde nero firmato da Di Fusco e Ariante fermano l’avanzata dei padroni di casa portando il punteggio sul (33-27) a 8.08 dall’ultimo intervallo. A questo punto la Lokomotiv Flegrea mantiene questo svantaggio grazie ad una penetrazione di Cipollaro, ma in seguito la difesa ospite è troppo morbida sotto canestro e i padroni di casa avranno ancora a canestro. Un contropiede finalizzato da Conte riporta il punteggio al -7 43-36, ma Giugliano ancora una volta incrementa il vantaggio allungando sul più 10 (49-39).  Verso la fine dle terzo quarto Di Francia  fa canestro, urla qualcosa e gli arbitri inspiegabilmente chiamano antisportivo e i padroni di casa concludono in vantaggio il terzo quarto sul 53-41.

Nell’ultimo quarto i padroni di casa gestiscono il vantaggio, fino a 5.00 minuti dalla fine delle ostilità, quando Cipollaro riporta i suoi al -10 con una bomba 65-55.  A questo punto Di Francia firma un parziale di 0-4 grazie ai liberi segnati dalla lunetta portando il punteggio a 3.59 dalla fine sul 65-59. Giugliano però riesce a respingere l’assalto ospite aumentando il divario di distacco a a due minuti dal termine continua  condurre 70-62. Ariante Cipollaro a 1.03 dal termine grazie a duna tripla e ad un canestro riportano ai-3 i verde nero sul(70-67). A questo punto il protagonismo degli arbitri che fischiano a senso unico e l’imprecisione a canestro degli ospiti fanno finire la partita con il punteggio di 76-67 per Giugliano che decreta la prima sconfitta stagionale per la Lokomotiv Flegrea. La coda polemica per un arbitraggio scandaloso continua pure nel dopo partita che finisce in una rissa provocata dai dirigenti casalinghi. Oltre al fattore arbitrale, la chiave della sconfitta per la Lokomotiv Flegrea è stato il calo mentale del secondo quarto e del terzo quarto. Alla fine il grande cuore tirato fuori nell’ultimo quarto non è bastato. Alla luce di questo risultato, Giugliano raggiunge Casavatore in testa alla classifica a quota 8, terza la Lokomotiv Flegrea a quota 6. Prossimo impegno domenica prossima in casa contro Flavio Basket Pozzuoli.

B.C. GIUGLIANO

: D’Alterio R. 18, Montanino F. 13, Di Nardo D. (K) 10, Marano V. 9, De Maria G. 8, Morlando D. 6, Pianese P. 5, Cositore S. 2, Fedele A. 2, Ferrara F. 2, Liguori N. 1, Pedata D.
All.re: Amoroso.

LOKOMOTIV FLEGREA

: Ariante F. 15, Cipollaro L. 15, Di Francia S. 11, Di Serio M. 10, Conte F. 7, Di Fusco A. 4, Pirone A. 3, Imparato L. 2, D’Acunto M.
All.re: De Martino.

1o arbitro: Santopaolo Alessandro di Mugnano di Napoli (NA)
2o arbitro: Manco Marcello di San Giorgio A Cremano (NA
Ulteriori informazioni su Playbasket.it

Claudio Gervasio

0 882


IMG-20171022-WA0114_resized Ieri pomeriggio alle ore 18.00 è iniziato il campionato di promozione girone A di Basket  con la partita Lokomotiv Flegrea-Ensi Caserta che si è giocata davanti ad un centinaio di tifosi alla palestra Rosso Maniero di Fuorigrotta. Quintetto dei padroni di  casa: Di Francia, Ariante, Del Gais, Conte, Di Serio. Per Caserta: Della Ratta, Russo, Napolitano, Rivetti e De Filippo. All Coach Sarcinelli. Iniziano subito bene gli ospiti con una tripla di Russo, risponde Del Gais da due 2-3. Dopo il 6-6 siglato da Di francia, bel parziale di 11-0 della Lokomtoiv Flegrea grazie sempre a Del Gais(17-6). A metà tempo  Caserta riesce a interrompere il digiuno a canestro decretando il punteggio sul(17-8). Nel finale di primo quarto Conte realizza una tripla e Imparato finalizza un contropiede per il 22-12. Alla fine il primo quarto si chiude con il punteggio di (25-12).

Il secondo quarto si apre con un contro parziale ospite di 0-5 con la tripla realizzata da Zaraiolo per il (25-17). Capitan Volpicelli con un libero muove il tabellino dei padroni di casa 26-22. A questo punto la partita si mantiene sui binari dell’ equilibrio con due bombe. Uno siglata dagli ospiti e l’altra da Del Gais per il 28-24. Nella parte centrale del quarto Ariante regala un altro parziale ai verde nero di 9-0 incrementando il vantaggio sul 35-24. Punteggio con il quale si va all’intervallo lungo.

Al rientro sul parquet  break dei flegrei di 4-0 grazie ai due canestri da due da parte di Di Francia Ariante che incrementano il vantaggio 39-27. Un canestro forzato di Cicala fa tornare gli ospiti che non mollano mai al -(41-37). A questo punto una nuova reazione d’orgoglio della Lokomotiv Flegrea che si riporta  distanza di sicurezza grazie al canestro da due di Di Francia al contropiede di Conte e al canestro di Del Gais che però non riesce a realizzare il tiro aggiuntivo 47-37. Match che ancora non prende una direzione ben definita, con gli ospiti che  a fine quarto si riavvicinano pericolosamente con il punteggio facendo finire il penultimo quarto con il punteggio di (47-43).

In apertura di ultimo quarto gli ospiti riescono a  siglare il – 2 grazie al canestro da due di Della Ratta 47-45. Come in precedenza, i verde nero incrementano il vantaggio ancora una volta con un parziale di 5-0 grazie ai canestri di Ariante Di Francia. Però subito la Lokomotiv Flegrea subisce il contro parziale di Caserta che con uno 0-6 torna a -1(52-51). Di Serio e Imparato riescono di nuovo a riallungare decretando il 56-51. Nella parte centrale del quarto stoppata di Conte ai danni di Russo. Nei minuti finali un libero di Ariante e la solita bomba di Del Gais permettono finalmente ai padron di casa di gestire il vantaggio con il punteggio che recita 62-54. Negli ultimi minuti Caserta tenta dei disperati attacchi, ma la difesa flegrea regge l’urto. Negli ultimi secondi di gioco inizia il classico stillicidio di falli, però ciò non basta per raddrizzare la partita e la Lokomotiv Flegrea vince il match 66-58. Partita giocata per 40 minuti con un atletismo perfetto,  con continui capovolgimenti di fronte e pure con qualche contatto al  limite del regolamento facilitato da arbitri troppo permissivi a tollerare il gioco duro. A fine partita Coach De Martino, Di Francia e Del Gais mostravano tutta la loro soddisfazione per la vittoria ottenuta all’esordio stagionale, ma con la consapevolezza di dover crescere ancora dichiarando come la promozione in Serie D sia l’obiettivo stagionale dopo aver subito la beffa di Portici nella final four di giugno. Prossimo impegno contro Nuovo Basket Marcianise domenica 29 ottobre ore 18.30.

Tabellini:

LOKOMOTIV FLEGREA

: Del Gais A. 18, Ariante F. 13, Di Francia S. 10, Di Serio M. 10, Conte F. 7, Imparato L. 5, Volpicelli A. 3, Di Fusco A., Guadagnino R., Pirone A.
All.re: De Martino.

ENSI CASERTA

: Russo D. 20, Napolitano F. 10, Baccigalupi M. 10, Della Ratta L. 5, Chiusano P. 5, Cicala R. 4, D’Orta D. 2, De Filippo A. 2, Ferraiolo G., Mastrangeli A. ne, Catta S. ne, Rivetti G. (K).
All.re: Sarcinelli.

1o arbitro: Lubrano Raffaele di Napoli (NA)
2o arbitro: Trama Gabriele di Napoli (NA)
Ulteriori informazioni:Play Basket.it

Claudio Gervasio

0 319

20171015_182047_resized (1) Ieri pomeriggio alle ore 18.00 al Palabarbuto di Napoli si è giocata la terza giornata del girone Ovest di A2 tra Cuore Napoli Basket-Latina. Sugli spalti circa un migliaio di tifosi, con 16 persone venute da Latina.

I due quintetti per i padroni di casa: Maggio, Carter, Ronconi, Nikolic, Vucic. All Coach Ponticiello. Per gli ospiti: Tavernelli, Allodi, Raymond, Laganà, Di Ianni. All Coach Gramnezi Primo parziale di 8-0 a favore di Napoli grazie ai canestri di Vucic, Maggio e Nikolic. Nei primi minuti di gioco ottima difesa di Napoli che mostra un buon atletismo. A 4.23 dal primo intervallo grazie a Saccagi contro parziale di Latina sul segno dell’ 8 che decreta l’otto pari.

Nella parte  centrale del quarto Napoli soffre tremendamente dall’ arco dei tre punti i capitolini, con il solo Vucic che tiene botta 14-23.

Nel secondo quarto Raymond sotto le planche per il 14-25. Subito dopo canestro di Carter(16-28. A 8.28 dall’intervallo lungo le due triple di Tavernelli Carter fissano il punteggio sul 19-28. In seguito sempre carter finalizz aun parziale di 7-0, non concretizzando però il gioco da tre punti(23-28). A 5.43 dal riposo la squadra di coach Ponticiello conferma il -5, continuando però a soffrire le triple dei laziali soprattutto a segno con Pastore, Tavernelli e Raymond. I padroni di  casa grazie all’ingresso sul parquet di un centro di ruolo come Vangelov accorciano lo svantaggio a 2.57 dall’intervallo lungo(35-36). Quest’ ultimo porta addirittura in vantaggio il Cuore Napoli Basket correggendo una penetrazione di Sorrentino per il 37-36. A 1.19 dal termine  del secondo quarto stoppata di Carter ai danni di Tavernelli. Carter ancora recupera palla in contropiede e sigla il 41-38 punteggio con il quale si va a riposo.

Al rientro sul parquet due bombe di Carter e Saccagi fissano il punteggio sul (44-40). Nella parte centrale del terzo quarto massimo vantaggio per il Cuore Napoli Basket che si porta sul più 10 50-40 grazie al tiro dal perimetro di Carter e al canestro di Maggio. A 4.14 dal termine Saccagi con al solita bomba d atre riduce lo svantaggio(54-49), ma Carter risponde prontamente dal perimetro e dà di nuovo respiro a Napoli 57-52. Latina però non molla ancora e Raymond sempre d atre riavvicina i laziali a 3.30 dal termine del quarto (57-55). Sempre Raymond finalizza il parziale di 0-6 57-58, dimostrando ancor auna volta come Napoli punti troppo al run-run perdendo energie preziose.  I padroni di casa però riescono a risollevarsi e chiudono in vantaggio il quarto 64-62 grazie ad una penetrazione di Sorrentino, sprecando però l’ultimo possesso con la sfera in mano.

Inizio schock di ultimo quarto per Napoli che subisce il parziale ospite con la tripla del solito Saccagi e con Laganà per il 64-69- Dopo due minuti i padroni di casa trovano il canestro con Fioravanti (66-69). A cinque dalla fine delle ostilità, Sorrentino risponde alla tripla di Pastore 71-76. I padroni di casa continuano a soffrire a rimbalzo e Lagana porta a più dieci il vantaggio per i suoi (73-83). Fioravanti con una bomba da tre punti ridà speranza a Napoli, ma è solo un fuoco di paglia con Latina che gestisce bene il match espugnando il Palabarbuto vincendo 83-91 decretando la terza sconfitta in campionato per Napoli. da registrare nell’intervallo la dedica con una targa alla storica tifosa del Cuore Napoli Basket Donatella Sapone morta per una grave malattia.

Prossimo impego in campionato sabato prossimo in trasferta contro Siena.

Claudio Gervasio

 

 

0 315

Napoli BasketIeri pomeriggio alle ore 18.00 si è disputata la seconda giornata del campionato A2 di Basket tra Legnano Cuore Napoli Basket. La squadra di coach Ponticiello è partita con questo quintetto: Maggio, Ronconi, Carter, Nikolic, Vucic. Il primo quarto si è chiuso 21-10 per i padroni di casa, nel secondo quarto c’è stato il recupero di Napoli con il punteggio che sigla38-31.

Al rientro sul parquet i lombardi aumentano la forbice di distanza chiudendo il terzo quarto sul(67-49). Nell’ultimo quarto Napoli lotta, ma deve arrendersi  alla maggior forza degli avversari che vincono il match 85-72.

Prossimo impegno per il Cuore Napoli Basket in casa contro Latina domenica 15 ottobre ore 18.00.

Claudio Gervasio