Play Out Lega 2: Roseto salva, Napoli in retrocessa in B1

Play Out Lega 2: Roseto salva, Napoli in retrocessa in B1

0 181

20180517_210151_resizedStasera al Palabarbuto di Napoli alle ore 21.00 davanti a circa 1.000 tifosi con 10 provenienti dall’Abruzzo si è giocato lo spareggio per non retrocedere in B1 tra Cuore Napoli Basket-Roseto. Ecco il Roster di Napoli: Thomas, Turner, Mascolo, Mastroianni, Ronconi, Caruso, Vangelov, Puoti, Zolo, Gallo, Crescenzi. All. Bartocci. Roseto: Odige, Marulli, Casagrande, Carlino, Lupsor, Contento, Infante, Di Bonaventura, Zampini,   All. Di Paolantonio. Inizio con il doppio canestro sotto le plance di Odige e tripla di Turner per il 5-4, poi Caruso sotto canestro a 7.50 dal termine per il 7-4 Napoli. Ancora il lungo avversario accorcia per il 7-6. A 2.00 dal termine del primo quarto Thomas Turner a suon di bombe portano Napoli al più 11(27-16). Vantaggio amplificato  dagli antisportivi e falli tecnici chiamati a RosetoInfante interrompe il digiuno dei canestri per gli abruzzesi determinando il 27-18. In seguito ancora Turner per il 29-20. Verso fine primo quarto Mastroianni finalizza un bel contropiede per il 31-20. Nell’azione seguente Carlino realizza il tiro aggiuntivo per il definitivo 31-23.

Il secondo quarto inizia con la bomba di Turner per il 34-23, Odige replica sotto le plance per il 34-26. Ancora Turner da due per il 36-26 a 8.11 dal primo intervallo.Poi a 6.05 dal termine  grazie al solito  Odige Roseto recupera e si avvicina (41-37) costringendo coach Bartocci a chiamare time out. A metà tempo bel canestro in allontanamento di Di Bonaventura per il 41-39. In seguito Di Bonaventura impatta nuovamente per il 43-43 a 4.07 dalla fine del primo tempo. Carlino dopo il canestro di MascoloCarlinoInfante da sotto canestro a 1.00 dal termine del secondo quarto portano in vantaggio Roseto sul 49-51. A 21 secondi dal termine viene chiamato un fallo antisportivo da terra a Caruso per fallo su Marulli. Il primo tempo si chiude sul 49-52.

Il secondo tempo si apre con il canestro da due di Odige, replica Thomas da tre per il 52-54. Di Bonavnetura a 8.36 dal termine per il nuovo più quattro(52-56).  Un canestro da due di  Mascolo e di Vangelov  con il tiro aggiuntivo a 3.06 dall’ultimo intervallo portano Napoli al nuovo vantaggio 67-66, Marulli da due 67-68, Vangelov dalla lunetta 1/2 impatta, alla fine il quarto si chiude con una bella schiacciata di Caruso per il 70-68.

L’ultimo quarto inizia con due parziali. Napoli  si porta subito sul più 6(74-68) costringendo Di Paolantonio a chiamare time out  grazie ai doppi canestri da due di Ronconi, risponde Roseto con Carlino Di Bonaventura 74-72. Costringendo questa volta Bartocci a chiamare il time out. Poi è bravo Turner a subire fallo sul tiro da tre e a siglare il tiro aggiuntivo per il 78-72. Odige riporta in carreggiata Roseto 78-76, poi Caruso sotto canestro per l’80-76. Il lungo degli abruzzesi a 3.36 per il nuovo sorpasso 80-81. Turner a suon di triple una da casa sua fa accendere tutto il palazzetto dello sport di Fuorigrotta per il più 6(87-81) a 1.36 dalla fine delle ostilità. carlino non ci sta e replica dall’arco per  l’87-84. Nell’azione successiva su un rimbalzo offensivo viene fischiato un fallo antisportivo dubbio a Ronconi. Di Paolantonio fa entrare sul parquet dalla panchina il tiratore Contento. Sulla rimessa seguente Carlino è ancora mortifero dall’arco per il nuovo sorpasso ospite 87-88. Caruso da due per l’89-88, Odige non ci sta e dalla’arco punisce Napoli 89-91. Poi i padroni di casa sbagliano un attacco e commettono fallo. carlino è preciso dalla lunetta 89-93. Bartocci chiama un time out, ma incredibilmente dopo Thomas avverte la tensione e commette infrazione di cinque secondi sulla rimessa laterale. Carlino segna un libero e la partita termina 89-94 decretando la salvezza di Roseto e la retrocessione di Napoli. A fine partita grande festa sul parquet per gli abruzzesi che festeggiano spruzzando l’acqua rischiando di farsi male sul parquet, andando a ringraziare pure i 10 tifosi sotto il settore ospiti, applaudita pure Napoli nonostante la retrocessione in B1 dai ragazzi della Curva Est che con il loro tifo hanno cercato di dare una grossa mano ai ragazzi trasformandosi nel sesto uomo sul parquet. D registrare una piccola protesta di Napoli verso gli arbitri per la decisione arbitrale che praticamente ha cambiato la partita. Retrocessione questa figlia di decisioni di mercato sbagliate ad inizio anno e di una spaventosa carenza a rimbalzo nel pitturato. Due i top scorer del match Turner con 34 punti e Odige con 40

20180517_210149_resized

Claudio Gervasio

NO COMMENTS

Leave a Reply