Campionato di Seconda Categoria: La Lokomotiv Flegrea cala il poker contro il...

Campionato di Seconda Categoria: La Lokomotiv Flegrea cala il poker contro il Sacro Cuore Cancello Arnone

0 255

30714146_10213380828089516_1686422988993331200_nIeri pomeriggio alle ore 16.00 al campo Green Sport di Agnano(Ex Scarfoglio) si è disputata la ventitreesima giornata di Campionato Seconda Categoria Girone A tra Lokomotiv Flegrea-Sacro Cuore Cancello Arnone agli ordini del signor Federico Garofalo di Torre del Greco. Per i padroni di casa: 4-2-3-1. Pugliese,G. Sorrentino,Franco, Borges, Magurno, Carrella,M.Sorrentino, De Tommaso, Martusciello, Costantino, Di Mattia. Panchina: Buonocore, Palombo, Cioec, Laudiero, Grazioso, Minopoli, Capano. All. Cuomo. Sacro Cuore Cancello Arnone 3-3: Luongo, Mignozzi, Della Valle, Mancusi, Porfida, Raimondo, D’Amico, Mormile, Cacciapuoti, Di Fraia, Gallo. Panchina: Del Piano, Ciccarelli, Maffeo. All. D’Aniello. Dopo le prime fasi di studio, al 10′ Di Mattia porta in vantaggio la Lokomotiv Flegrea sfruttando un errore difensivo della difesa avversaria. Subito dopo De Tommaso sfiora la rete con un tiro da fuori palla che finisce di poco al lato Poi verso il 20′ G. Sorrentino atterra un avversario e l’arbitro Garofalo assegna un rigore tra le proteste dei giocatori di casa verso Cancello Arnone per non aver buttato il pallone fuori e verso l’arbitro per non aver fermato il gioco a termine di regolamento per un colpo in testa preso da CarrellaDi Fraia pareggia 1-1. Nelle azioni successive Costantino viene ammonito per aver rifilato una gomitata ad un avversario.  Al 25′ Lokomotiv Flegrea ancora pericolosa, con De Tommaso che tenta il gol alla Cristiano Ronaldo respinge la difesa avversaria. Al 28′ minuto Di Mattia segna in scivolata la sua diciottesima rete stagionale del 2-1 sfruttando un perfetto cross dalla fascia di Costantino. Sul finale di tempo i padroni di casa continuano a  macinare gioco e sfiorano il tris con le conclusioni di poco alte di Martusciello Borges. Al 40′ Luongo si erge a saracinesca parando le conclusioni di Martusciello e di De Tommaso. Verso la fine del primo tempo 3-1 della Lokomotiv Flegrea con una splendida punizione di Costantino che realizza il suo quindicesimo gol stagionale e il 3-1 punteggio con il quale si chiude il primo tempo. Risultato giusto per quanto fatto vedere nei primi quarantacinque minuti.

La ripresa inizia con l’ uscita dal campo di Martusciello per un infortunio al ginocchio, al suo posto entra Laudiero. Al 55′ minuto Borges sfiora il gol palla di poco alta. Poi cambio per il Cancello Arnone . Esce Della Valle entra Maffeo. Al 60′ ancora bravo Luongo che respinge le conclusioni di  De Tommaso e Di Mattia. Subito dopo viene annullato il terzo gol personale a Di Mattia per fuorigioco. Al 65′ minuto Gallo accorcia le distanze di testa 3-2. Verso il 70′ l’attaccante esterno verde nero pecca di egoismo e non serve Di Mattia ben appostato in area di rigore facendosi ipnotizzare da Luongo. Però dopo si riscatta De Tommaso segnando un bel gol di testa da corner. In seguito escono Costantino e Carrella tra gli applausi del pubblico di casa e al loro posto entrano Grazioso Minopoli. Il trequartista flegreo appena entrato sfiora il quinto gol di giornata, ma ancora una volta Luongo con un intervento prodigioso devia in corner. Nel finale di partita entrano Cioce Capano escono dal campo M. Sorrentino Di Mattia. Per gli ospiti esce Raimondo entra Del Piano. La partita alla fine termina 4-2. Successo meritato per la Lokomotiv Flegrea che poteva aumentare pure il vantaggio, se Luongo non fosse stato in giornata di grazia. Questa vittoria porta a quota 61 punti in classifica generale la Lokomotiv Flegrea a più sette sul Domitiana Club 2 e proprio la prossima settimana ci sarà lo scontro diretto a Castel Volturno che a tre giornate dal termine potrebbe far promuovere in Prima Categoria la Lokomotiv Flegrea. A fine partita Mister Cuomo dichiara che visto il successo per 1-2 del Domitiana contro il Pianura, farà decidere l’esito del campionato proprio la prossima giornata. Poi era soddisfatto perché la sua prerogativa  di far ruotare tutta la rosa è stata rispettata.

30707843_10213380827529502_4951051381852078080_n

Claudio Gervasio

NO COMMENTS

Leave a Reply