Buoni & Cattivi – Napoli Chievo e la femmina che ti dice...

Buoni & Cattivi – Napoli Chievo e la femmina che ti dice no

0 418
Dalla pagina ufficiale FB di SSC Napoli

Noi uomini, soprattutto da giovani e inesperti, siamo particolarmente stupidi. Noi uomini quando ci innamoriamo siamo due volte ancora più stupidi… Un giovane uomo inesperto e innamorato è, senza mezza termini uno scemo.

Diciamoci la verità, almeno una volta nella vita ci è capitato: lei ci piace, noi non le piaciamo, e cerchiamo in tutti i modi di farle cambiare idea. La frequentiamo, magari cambiamo anche per lei, mettiamo in macchina la musica che le piace anche se a noi non è mai piaciuta, smettiamo di frequentare gli amici di sempre e magari saltiamo anche la partita di calcetto per andare a vedere un film orrendo con lei… lavoriamo tanto per costruire il momento perfetto in cui provarci e quando troviamo il coraggio ci becchiamo un NO secco che risuona forte come una martellata sui denti!

Succede così molto spesso, sono quei no che fanno male e che ti fanno perdere tutte le illusioni, ma noi, che siamo del tutto scemi, insistiamo ci riproviamo e magari ci rimettiamo di nuovo nella stessa identica situazione per beccarci un’altra mazzata sui denti sapendo che non sarà l’ultima e, sempre più scemi ci rialziamo pronti a prenderne un’altra.

Però prima o poi succede che lei ti dica Si… ed è bellissimo! noi viviamo tutta la vita per quel SI! PEr quel cazzo di SI, per quello che sfaccimmo di SI che è gioia pura è quella voglia di urlare a pieni polmoni in modo disumano tutta la tua gioia…

Il Chievo è quella stronza che ci ha detto sempre NO! Oggi ha detto SI! CAZZO, ha detto un si che ci siamo strappati per i capelli e abbiamo perso la voce per la gioia, una gioia che ha dato un senso a tutti quei no vissuti nei 90 minuti precedenti.

CattiviKoulibaly ha fatto quella che Sarri un tempo definiva koulibalata, ma la sua prova non è stata negativa, Mertens oltre il rigore è stato praticamente irriconoscibile, probabilmente il peggiore in campo, fa un po’ meglio quando Milik entra in campo ma comunque la sua prova è al di sotto della sufficienza. Forse la cosa peggiore della partita è stato il battibecco fra Insigne e il pubblico, in una stagione così da entrambi ci dovremmo aspettare più maturità… Faccio parte di quella parte di stadio che non lo ha fischiato, ma forse, citando un vecchio proverbio, l’amore non è bello se non è litigarello.

Buoni – Io Tonelli lo metto fra i buoni, sul goal la situazione era estrema, per il resto si fa sempre trovare al suo posto, è uno di quelli che non si lamenta e quando viene chiamato in causa fa i suo. Milik è un’ira di Dio, è un leone del Colosseo tenuto troppo tempo al digiuno, ritrova il goal in un momento fondamentale e sostanzialmente si carica il Napoli sulle spalle fino alla vittoria. Migliore in campo è ovviamente Diawara, solo per il goal… Ma vi pare poco? Ha scelto il momento migliore per segnare il suo primo goal in serie A

Paolo Sindaco Russo

NO COMMENTS

Leave a Reply