Buoni & Cattivi – Napoli Lipsia e le feste erasmus

Buoni & Cattivi – Napoli Lipsia e le feste erasmus

0 608
Fonte: sscnapoli.it - (photos di Italo ed Alessandro Cuomo)

Tanti di noi hanno fatto l’erasmus e chi non lo ha fatto è andato sicuramente a trovare un amico in erasmus e parliamoci chiaramente, nessuno di noi ci è andato per studiare. Tutti siamo andati per divertirci e negli anni dell’università divertirsi si puà facilmente tradurre, in qualsiasi paese abbiate fatto l’erasmus, con “chiavare”.
Lo so che sono volgare, diretto e dozzinale ma mi piace essere onesto e chi dice il contrario mente e ha un solo motivo per farlo: è riuscito nell’improbabile impresa di non chiavare in erasmus.

Il luogo per eccellenza dove c’è più probabilità per tutti di divertirsi (nel significato prima esposto) è la festa erasmus, qualche sconsiderato decide di farsi sfasciare la casa invitando cani e porci a casa sua, ognu porta dell’alcol di pessima qualità e altre amenità psicotrope e quello che succede succede, almeno finchè i vicini non chiamano le guardie.

E così che può succedere di andare a una festa erasmus senza un obiettivo preciso e di ritrovarti a infrattarti con chiunque, di pomiciare con un turca (nel senso di cesso), di ubriacarti come una spegna e questo, può succedere anche agli studenti di ingegneria meno svegli. La mattina dopo nessuno ricorda nulla delle figure di merda al massimo ci si ricorda dell’amico un po’ imbranato che quella sera e riuscito ad apparare qualcosa.

L’Europa LEague è un po’ la festa erasmus del calcio, nessuno ha un obiettivo preciso, tutti ci vanno un po’ così e chiunque può avere la sua serata di gloria, l’europa league ha visto triplette di Vargas e De Guzman, goal di David Lopez e Chaloba e oggi ha visto il primo goal di Ounas, nessuno ricorda la figura di merda, come non ricordiamo quella con il Victoria Plezen o con lo Young Boys, ma parecchi ricorderanno il goal di Ounas con un sorriso, magari senza ricordare neanche l’avversario.

CattiviTonelli ottimo con la Lazio oggi totalmente spaesato, come un po’ tutta la squadra, lo stesso compagno di reparto Koulibaly oggi si è tirato parecchio la gamba. Il peggiore è probabilmente Diawara, molle nei contrasti e poco presente nelle azione, specchio di una squadra priva di motivazioni in questo incontro.

Buoni – Zielenski è uno dei pochi a crederci, l’altro è sicuramente Maggio  che gioca con la consueta grinta che dimostra ogni volta che viene chiamato in causa. Migliore però è Ounas, non ha giocato benissimo, parecchio indisciplinato e lento nel tornare in fase di copertura, ma il goal è stato un momento importante e va sicuramente premiato.

Paolo Sindaco Russo

NO COMMENTS

Leave a Reply