Buoni & Cattivi – Crotone Napoli e quando “abbiamo passato una bella...

Buoni & Cattivi – Crotone Napoli e quando “abbiamo passato una bella serata anche se poi non abbiamo fatto niente”

di -
439
Fonte: sscnapoli.it - (photos di Italo ed Alessandro Cuomo)

Si dice che i veri uomini abbiano paura solo del giudizio di Dio… nulla di più falso.
Perchè lo sappiamo tutti che al di là della giustizia ordinaria e di quella divina esiste un tribunale pronto a bollarci immediatamente con l’ignominioso epiteto di “Ricchione” quando non riusciamo a chiudere un appuntamento con un ragazza con una qualsivoglia prestazione sessuale, è il temutissimo tribunale degli amici. Che siano gli amici del bar, quelli scuola, quelli del lavoro o quelli del calcetto la storia non cambia, se sanno che esci con una qualsiasi rappresentante del gentilsesso la mattina successiva riceverai una sola corale e unanime domanda: “è chiavat’?” Se la risposta è negativa, ed è negativa anche la risposta a tutte le domande successive riguardanti ammoccate, maniate, pugnette e quant’altro allora il giudizio sarà definitivo: Sei ricchione, che non è assolutamente una valutazione sui tuoi gusti sessuali, ma una valutazione delle tue scarse abilità in fase di corteggiamento, come meravigliosamente canta Mimmo Dany.

A quel punto mai fare l’errore tragico di dire “Ma è stata una bellissima serata, stasera ci rivediamo” Perchè a quel punto il tribunale emetterà il suo secondo verdetto “T’è annammurat’!” E via alle peggiori prese per il culo.

Perchè noi uomini siamo così: bravissimi a prendere per il culo gli altri quando non raggiungono il loro obiettivo ma altrettanto bravi a fottercene del giudizio altrui quando si tratta di noi, bravissimi nel goderci ogni momento, ogni traguardo, ogni passaggio senza vivere l’ossessione del traguardo finale: Mi sono innamorato? Si ed è bellissimo anche andare al cinema. Non ho chiavato, pazienza succederà domani, per ora mi godo il film con lei e siamo felici… Poi Domani sarò pronto a prendere per il culo te se non chiavi!

Noi Napoletani siamo sempre innamorati e godiamo i ogni piccolo tragurdo: siamo campioni d’inverno, non conta un cazzo lo sappiamo bene, ma è bellissimo lo stesso! Non sappiamo come andrà a finire e in fondo non viviamo neanche per quello, viviamo per quelle emozioni che viviamo ogni domenica (magari… ogni sabato, venerdì, mercoledì e ogni giorno in cui si gioca questo campionato folle). 
Poi ci potete chiamare come vi pare, pensare che non siamo buoni e che non appariamo niente… Non ce ne fotte, noi siamo felici di vivere questa splendida storia e di scoprire piano piano come prosegue, passo dopo passo, traguardo dopo traguardo e gioia dopo gioia. 
Come va va…

CattiviReina ci ha provato in tutti i modi a dare un brivido alla partita ma è bravo nel rimediare così come è bravo a parare l’unico tiro degno di nota del Crotone, dopo i crociati si mette anche Crociata a cercare di far danni.  Mertens oggi si vede poco e solo per tiri sbilenchi, la scorsa stagione proprio a Crotone diventò centravanti, quest’anno non celebra l’evento come avrebbe potuto. Forse il più in ombra di oggi è stato Insigne, anche se prende una traversa e costringe il sosia di Gianluca Vacchi al miracolo è stato meno brillante del solito, leggermente sotto la sufficienza la sua prova… e questa è una notizia.

BuoniCallejon cerca la via del goal e Cordaz è, purtroppo per noi, bravo a chiudergliela, ma la sua prova è ottima, instancabile padrone della fascia. Allan è un animale, non so come definirlo, dove ti giri lo trovi, anche oggi porta a casa un assist decisivo chiudendo un triangolo con il migliore in campo: Marek Hamsik, che bello rivederlo di nuovo uomo partita, dal secondo tempo con la fiorentina è cambiato qualcosa e oggi offre una prestazione sontuosa coronata dal goal 117, bravissimo nel rimanere fermo mentre la difesa arretra e trovare così lo spazio per tirare in tutta tranquillità.

Paolo Sindaco Russo