Buoni & Cattivi – Lazio Napoli e quando non compri i preservativi

Buoni & Cattivi – Lazio Napoli e quando non compri i preservativi

0 847
Fonte: sscnapoli.it - (photos di Italo ed Alessandro Cuomo)

Se dico “Appuntamento Galante” voi probabilmente vi immaginate un uomo che va dal barbiere, si prepara, sceglie con cura abito e cravatta, prenota un tavolo per due con vista sul mare, prende la sua BMW appena lavata e va prendere lei, che si fa attendere un quarto d’ora, ed esce dal portone, salutata dal portiere in livrea, con un bellissimo abito lungo di velluto nero. Per questo mi vedo costretto a usare l’espressione “Appuntamento di vrachetta” per farvi capire bene di cosa stiamo parlando.

Primi anni di università, non era un vero e proprio appuntamento di vrachetta, avevo origliato a mensa che lei voleva sentire il concerto di un gruppo di scappati di casa che oggi chiameremmo gruppo indie e che non trovava nessuno con cui andare. Non la conoscevo, o meglio la conoscevo di vista e la posteggiavo da un po’ senza trovare appigli, così colsi la palla al balzo “Veramente? Pure io non trovo nessuno con cui andare”.
In un’epoca senza cellulari prendere appuntamento con una fuorisede più o meno che campava di schede telefoniche era come giocare alla roulette russa e contro ogni mia più rosea previsione non solo si presentò ma era anche quasi puntuale. 

La serata procedeva più o meno bene per essere un primo appuntamento dove per prima cosa proponi di smezzarsi una Peroni da 66. Ero lì per conoscerla meglio e per vedere se c’era materiale su cui lavorare con molte speranze ma nessuna evidente ottimistica ambizione. Dopo il classico concerto di chitarre distorte e voci gracchianti su improbabili impianti di amplificazione tipico della fine degli anni ’90  la accompagno a casa sperando almeno di rivederci a mensa il giorno dopo… Ma con mia grossa sorpresa mi chiede di salire, a casa sua mi rendo conto che il mio pessimismo mi stava per rovinare la serata: non mi ero portato i preservativi, e quando era ormai palese che sarebbero serviti, mentre cerco di fare mente locale per ricordarmi dove potesse essere un distributore lei apre un cassetto è prende i suoi!

Diciamoci la verità Il Napoli di oggi ha iniziato la partita senza troppe ambizioni ma con grosse speranze, nel primo tempo in molti avrebbero sperato almeno nel pareggio e quando il Napoli cercava come dare la svolta alla partita gli infortuni della Lazio hanno sicuramente offerto la possibilità ai partenopei di stravincere oltre ogni più rosea previsione. Probabilmente se lei non avesse avuto i preservativi avremmo trovato un’altra soluzione, ci saremmo inventati qualcosa e comunque sarebbe andata come doveva andare, nonostante la mia leggerezza… Lo stesso credo si possa dire per il Napoli. Senza infortuni avremmo vinto? Non faccio l’indovino ma sicuramente, come è stato con Atalanta e Bologna Sarri avrebbe inventato qualcosa per risolverla. Alla fine godiamo tutti perchè ciò che deve accadere accade, io ho imparato che almeno uno di scorta lo devi sempre tenere e probabilmente anche il Napoli farà tesoro di questa vittoria.

Cattivi: il solito discorso, vinci 4 a 1 all’Olimpico e vuoi parlare di Cattivi? Molti danno la colpa a Reina sul goal ma non era un tiro facile, è uno di quelli dove i meriti nel pararlo sono superiori ai demeriti nel subirlo. Koulibaly meno lucido che in altre occasioni ma sostanzialmente va a comprare lui i preservativi xxl con il goal del pareggio che galvanizza gli azzurri. Il peggiore stasera? Io che ho esaltato troppo Allan, con il Benevento ho magnificato le sue doti e oggi si è fatto saltare da immobile regalando di fatto il vantaggio alla Lazio.

Buoni: Maggio a fine partita si è tolto le scarpe e fatto cadere qualche chilo di ghiaia, forse dei macigni! Molti, fra cui me, lo considerano l’anello debole della rosa azzurra però in due occasioni su due ha offerto una dignitosissima prova. Mertens oggi ha fatto la partita del Campione, si è visto poco e poi con una fiammata improvvisa regala il goal capolavoro che chiude la partita. Migliore di stasera però io dico Hamsik, c’è chi ha giocato meglio di lui certo,  ma l’assist che porta il Napoli in vantaggio la costante presenza nel palleggio e anche il palo del primo tempo sono un segnale che ci fa ben sperare!

 

Paolo Sindaco Russo

NO COMMENTS

Leave a Reply