Napoli Basket: bocciato il ricorso, torneremo mai a parlare di basket giocato?

Napoli Basket: bocciato il ricorso, torneremo mai a parlare di basket giocato?

0 1013

Ancora una doccia fredda per i tifosi napoletani. Non che ci fosse molta fiducia nel ricorso ma, si sa, la speranza è l’ultima a morire e la bocciatura del Tribunale Federale della FIP è l’ennesima mazzata alle speranze di vedere la squadra in Lega Due nella prossima stagione.

La società, naturalmente, ha già annunciato il ricorso in secondo grado alla Corte federale di Appello ma, a questo punto, quasi nessuno crede più che ci siano concrete possibilità di vincere.

Nonostante il parziale riconoscimento degli sforzi fatti per ripianare i debiti, le motivazioni della Corte sono state pesanti. In particolare colpisce, oltre al ritardo nella presentazione delle liberatorie, il passaggio sul campo di gioco ” …non presentando idonea documentazione attestante la disponibilità di un idoneo impianto di gioco, secondo i criteri fissati dalle norme federali per il campionatori serie A2…”

E’ chiaro, a questo punto, che nonostante le rassicurazioni, la Questione PalaBarbuto col Comune di Napoli sia ancora aperta e non siano stati ancora saldati i debiti della passata stagione.

Insomma, la chiarezza e la trasparenza che erano state invocate dai tifosi, non ci sono.

Torneremo mai a parlare di Basket giocato?

Questo intanto il Comunicato della Società:
Il Tribunale Federale della Fip ha rigettato il ricorso presentato dall’Azzurro Basket Napoli avverso il provvedimento del Consiglio federale di non ammissione al campionato di serie A2 maschile 2015-16 con le seguenti motivazioni:

“…. ritenuto quindi che la società Azzurro Napoli Basket, pur riconoscendone e sottolineandole la volontà ed i meritori sforzi per adempiere nei tempi previsti a tutte le obbligazioni, non abbia tuttavia rispettato le condizioni di cui alle Disposizioni Organizzative Annuali 2015-2016, non avendo presentato entro il 9 Luglio u.s., termine indiscutibilmente perentorio, tutte le idonee liberatorie attestanti l’avvenuto pagamento fino al 31 marzo u.s. di alcuni atleti, e non presentando idonea documentazione attestante la disponibilità di un idoneo impianto di gioco, secondo i criteri fissati dalle norme federali per il campionatori serie A2;
P.Q.M. rigetta il ricorso.”
Preso atto di quanto sopra, ed in virtù delle suddette motivazioni, l’Azzurro Napoli Basket rende noto che inoltrerà reclamo alla Corte Federale di Appello avverso la decisione del Tribunale Federale della Fip.

NO COMMENTS

Leave a Reply